Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Carcere di Alba? Il Garante afferma che sicuramente non riaprirà nel 2018

Polizia Penitenziaria - Carcere di Alba? Il Garante afferma che sicuramente non riaprirà nel 2018


Notizia del 19/10/2017 - CUNEO
Letto (572 volte)
 Stampa questo articolo


Ma sicuramente non il 2018: parola al garante Alessandro Prandi. A preoccupare Prandi sono le dichiarazioni del sottosegretario Federica Chiavaroli e la divulgazione del cronoprogramma dei lavori in seguito all'interrogazione parlamentare presentata da Mariano Rabino. "Quello che preoccupa per la riapertura dell'istituto Montalto è il mutare sistematico delle previsioni nel giro di pochi mesi quasi a sottendere la mancanza di una reale capacità o volontà di programmazione. Al di là della conferma della disponibilità delle risorse finanziarie necessarie, pari a 2milioni di euro, per eseguire i lavori di ristrutturazione dell'impianto, previste nell'assegnazione dei fondi per l'edilizia penitenziaria e confermate dalla Sottosegretario, non mi pare che le notizie delle ultime settimane siano particolarmente confortanti", ha dichiarato Prandi.

Ma facciamo un passo indietro. Nel luglio 2016 sempre il Sottosegretario Chiavaroli, riferendosi ai lavori previsti per il carcere albese, ebbe da dichiarare in Parlamento: "Secondo le previsioni formulate dal Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, l'intero procedimento potrebbe vedere la conclusione con il completo recupero dell'istituto per la fine del 2017". Dopo poco più di dodici mesi le previsioni formulate dal Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria si sono allungate di almeno un anno.

Dal testo del cronoprogramma si apprende poi che le attività della gara di appalto, che dovrebbe avvenire 60 giorni dopo fine della fase di progettazione (che parrebbe doversi concludere a fine del corrente mese di ottobre) dureranno indicativamente 6 mesi oppure 2 se il progetto fosse considerato riservato: si sta tra marzo e giugno 2018. A luglio 2016 - sempre secondo quanto affermò la Sottosegretario Chiavaroli - in seguito alla redazione degli atti preliminari sarebbe seguita "la scelta del contraente e l'inizio dei lavori".

Prosegue amareggiato Prandi: "Analizzando attentamente la scansione dei tempi previsti dal cronoprogramma e mettendo in fila le date, ci vuole poco a rendersi conto che se per i lavori si prevedono 365 giorni naturali e consecutivi, la fine dei lavori è prevedibile per gli ultimi mesi del 2019, senza considerare interruzioni dovute ad esempio alle feste comandate, a cui seguiranno, entro i sei mesi successivi, il collaudo e la riconsegna. Viene citata l'eventualità di consegne frazionate che comunque comporterebbero un allungamento dei tempi complessivi. Francamente riesce difficile individuare la fine del 2018 come riapertura anche solo parziale degli attuali padiglioni fuori servizio".

Insindacabile resta l'interesse e l'impegno che, sia l'Amministrazione comunale, sia i rappresentanti albesi in parlamento, ha dimostrato sulla tematica dell'avanzamento dei lavori per la riapertura della casa di reclusione. Ma purtroppo non sono loro l'ago della bilancia. L'amministrazione della Giustizia e l'Esecuzione penale sono di completa competenza dello Stato con cui gli enti locali possono interloquire ma nei fatti non hanno possibilità di incidere nelle scelte.

targatocn.it

 

Carcere di Alba, Sottosegretario Chiavaroli: riapertura prevista entro la fine del 2018

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo

7 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

8 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

9 Carcere di Salerno: detenuti si lanciano olio bollente, Agente ferito con arma da taglio, telefonino e chiavetta usb

10 Boss mafiosi nella stessa cella e a colloqui con le loro famiglie nello stesso momento: così impartivano ordini dal carcere di Padova


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

3 Visite medico-fiscali: il Re, il Giullare e i cetrioli che volano

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo del Sovrintendente Capo Italo Giovanni Corleone

6 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

7 Giuseppe Lorusso, Agente del Corpo degli Agenti di Custodia, ucciso dai terroristi di Prima Linea il 19 gennaio 1979 a Torino

8 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

9 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

10 Lotta alle mafie: le parole di chi non ha omesso il carcere e la Polizia Penitenziaria