Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Carcere di Biella, due detenuti salgono sul tetto per protestare, il SAPPE: grave episodio di emulazione

Polizia Penitenziaria - Carcere di Biella, due detenuti salgono sul tetto per protestare, il SAPPE: grave episodio di emulazione


Notizia del 09/10/2015 - BIELLA
Letto (1118 volte)
 Stampa questo articolo


Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe) è intervenuto sulla nuova protesta nel carcere di Biella, dove due stranieri sono saliti sul tetto del vecchio padiglione del penitenziario di Viale dei Tigli dando vita ad un azione di protesta per ottenere l’uno il trasferimento dell’Italia e l’altro di essere ascoltato dal Comandante di Reparto. Per Capece si tratta della «probabile conseguenza dell’altro grave precedente occorso, sempre nel carcere di Biella, lo scorso 22 settembre».

EPISODIO GRAVE - Il sindacalista ha spiegato: «E’ un grave episodio, a nostro avviso conseguenza dell’altrettanto inquietante episodio messo in atto a fine settembre da un altro detenuto che sollecitava (ottenendolo!) il trasferimento nel carcere di Alba. La Polizia Penitenziaria e i Vigili del Fuoco hanno gestito, ancora una volta, l’evento critico di ieri nel modo migliore tanto che i poliziotti penitenziari del carcere sono stati bravi a convincere i due a scendere dal tetto verso le 19.30. I due detenuti sono uno entrambi magrebini, uno algerino e l’altro marocchino, entrambi ristretti per spaccio di droga. Mi preoccupa il fatto che possa passare il principio, come avevamo per altro previsto, che per ottenere qualcosa ai detenuti basta mettere in atto una protesta e salire sui tetti del carcere. E questo è inaccettabile prima ancora che costituire l’ennesino grave precedente che andrebbe ad alimentare la già elevata tensione nei penitenziari».

GRAVE PROBLEMA DI SICUREZZA - Del caso ha parlato anche Vicente Santilli, segretario regionale del Sappe Piemonte: «E' grave e ingiustificato quanto accaduto a Biella, che vede ancora una volta il personale di Polizia Penitenziaria di Biella costretto a condizioni di stress lavorativo oltre l’ordinario. Ma nel contempo auspico che l’Amministrazione penitenziaria non sottovaluti questa ennesima grave protesta ( e adotti adeguati provvedimenti per stroncare sul nascere quel che sta diventando un grave problema di sicurezza e ordine all’interno del carcere di Biella». La direttrice del penitenziario, Antonella Giordano, ha negato che via sia un pericolo sicurezzaall'interno della struttura.

corrierequotidiano.it

Detenuto vuole il trasferimento: sale sul tetto del carcere e lo ottiene

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

5 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

3 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

4 Ma chi siamo?

5 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

6 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

7 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

8 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia