Aprile 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2018  
  Archivio riviste    
Carcere di chieti: sventato tentativo di introdurre un telefono cellulare destinato ad un detenuto

Notizia del 17/01/2012 - CHIETI

Carcere di chieti: sventato tentativo di introdurre un telefono cellulare destinato ad un detenuto

letto 3268 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

''La notizia che qualche giorno fa, solo grazie all'attenzione, allo scrupolo e alla professionalita' di personale di Polizia Penitenziaria in servizio, e' stato rinvenuto all'interno di un paio di scarpe contenute in un pacco destinato ad un recluso napoletano detenuto nel carcere di Chieti un telefono cellulare ci impone di tornare a chiedere al Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria interventi concreti''.

E' quanto afferma Donato Capece, segretario generale del Sappe, sindacato autonomo di polizia penitenziaria. Tra questi interventi, il Sappe indica ad esempio ''la dotazione ai reparti di Polizia Penitenziaria di adeguata strumentazione tecnologica per contrastare l'indebito uso di telefoni cellulari o altra strumentazione elettronica da parte dei detenuti nei penitenziari italiani''.

''Non a caso -ricorda Capece- in piu' occasioni il primo Sappe ha richiamato l'attenzione delle autorita' dipartimentali in ordine ad alcune situazioni che con una certa frequenza interessano gli istituti penitenziari e in particolare sull'indebito uso di telefoni cellulari e altra strumentazione elettronica da parte dei detenuti per le comunicazioni con l'esterno''. 

''Mi auguro -prosegue Capece- che dopo il ritrovamento del telefono cellulare a Chieti si faccia concretamente qualcosa per contrastare questo grave fenomeno''. ''Sulla questione relativa all'utilizzo abusivo di telefoni cellulari e di altra strumentazione tecnologica che puo' permettere comunicazioni non consentite -fa notare il leader del Sappe- e' ormai indifferibile adottare tutti quegli interventi che mettano in grado la polizia penitenziaria di contrastare la rapida innovazione tecnologica e la continua miniaturizzazione degli apparecchi che risultano sempre meno rilevabili con i normali strumenti di controllo''.

''A nostro avviso -conclude Capece- appaiono pertanto indispensabili interventi immediati compresa la possibilita' di 'schermare' gli istituti penitenziari al fine di neutralizzare la possibilita' di utilizzo di qualsiasi mezzo di comunicazione non consentito e quella di dotare tutti i reparti di polizia penitenziaria di appositi rilevatori di telefoni cellulari per ristabilire serenita' lavorativa ed efficienza istituzionale, anche attraverso adeguati e urgenti stanziamenti finanziari''. 

Adnkronos

STATISTICHE CARCERI REGIONE ABRUZZO
Statistiche carceri Regione Abruzzo







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

2 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

3 Arretrati a Forze dell''Ordine, bidelli e docenti: ecco data ufficiale e importi

4 Altra incredibile follia della Amministrazione: camorrista ergastolano in cattedra alla scuola di Polizia Penitenziaria di Cairo.

5 Forze Armate e di Polizia: ecco cosa prevede il contratto di Governo Lega-M5S

6 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

7 Direttore del Carcere di Bergamo Porcino va in pensione:I miei 40 anni con i detenuti

8 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato

9 Caso Cucchi, carabiniere accusa colleghi: "Dopo botte scaricarono su penitenziaria"

10 Evaso detenuto di Opera, rischio terrorismo islamico. Ricercato in tutta Italia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Il Ministro Orlando, la riforma penitenziaria e il depotenziamento del GOM

3 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

4 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

5 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

6 La perquisizione straordinaria

7 Operazione Nucleo Cinofili a Regina Coeli: rinvenimento droga e arresto

8 Lo stress dell’agente penitenziario: momento ancora possibile di cambiamento

9 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

10 Video: detenuti che puliscono i parchi di Roma accompagnati dalla Polizia Penitenziaria