Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Carcere di Lucca: il Ministro Severino, "impossibile adeguarlo alla Legge attuale"

Notizia del 04/04/2012 - LUCCA

Carcere di Lucca: il Ministro Severino, "impossibile adeguarlo alla Legge attuale"

letto 1994 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi
Il Carcere di San Giorgio a Lucca non può essere adeguato alle leggi attuali. E’, in sintesi, la risposta il ministro della giustizia Paola Severino all’interrogazione presentata dal senatore Andrea Marcucci (Pd) sulla drammatica situazione della struttura. Una risposta che lascia intuire che una soluzione futura dovrà necessariamente prevedere un nuovo carcere di cui, per la verità, si parla ormai da molti anni anche a livello di struimenti urbanistici del Comune capoluogo. «La casa circondariale — ha detto il ministro — è situata in una vecchia struttura conventuale, a motivo della conformazione fisica dell’immobile e della tecnica edificativa adottata per la costruzione dell’edificio non è possibile intervenire con opere di ristrutturazione idonee ad adeguare il complesso alle prescrizioni vigenti».
 
«E’ un carcere fuorilegge — ribatte Andrea Marcucci insieme alla collega Raffaella Mariani che aveva presentato un’analoga interrogazione alla Camera —. Le condizioni di detenzione sono contro qualsiasi principio di umanità, sia per gli agenti che per i detenuti. Gli episodi di violenza sono all’ordine del giorno per l’impossibilità di avere celle di isolamento, gli spazi in comune praticamente non esistono. Possiamo andare avanti così? E’ necessario — aggiungono Mariani e Marcucci — proprio in virtù delle carenze della struttura, finanziare ampi interventi di recupero per ritornare nell’alveo della legge».
 
Per quanto riguarda il sovraffollamento  del carcere di Lucca il ministro ha risposto che «secondo le ultime rilevazioni nel carcere risultano presenti 186 detenuti, a fronte di una capienza regolamentare di 113. Tale situazione di sovraffollamento, contenuta nei limiti della tolleranza, si attenuerà grazie agli effetti della legge “svuotacarceri”». Anche per quanto concerne l’organico della Polizia penitenziaria, il Guardasigilli nella risposta al senatore Marcucci, prevede «miglioramenti significativi, grazie allo stanziamento di 41 milioni di euro previsti dalla legge del bilancio.
 
Attualmente al San Giorgio sono in servizio 84 agenti, contro i 125 previsti».
 
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 La frutta non ci piace». Scattano violenza e intimidazioni da parte dei detenuti al 41 bis

10 Gratteri: “Campi di lavoro per i mafiosi se vogliono mangiare”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Le caserme (quasi) gratis della Polizia Penitenziaria

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico