Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Carcere di Nicosia: personale carente e lavori da fare, verso la chiusura del carcere?

Polizia Penitenziaria - Carcere di Nicosia: personale carente e lavori da fare, verso la chiusura del carcere?


Notizia del 02/11/2012 - ENNA
Letto (2050 volte)
 Stampa questo articolo


Preoccupa la sempre più concreta ipotesi di chiusura del carcere cittadino, che potrebbe avvenire indipendentemente dalle sorti del tribunale, anche questo candidato alla soppressione sulla base della legge di riordino della geografia giudiziaria. Da tempo ormai si parla di una possibile chiusura del carcere che è una struttura vetusta che dovrebbe essere ristrutturata ed adeguata alle norme di sicurezza. Lavori per i quali non sembrano disponibili finanziamenti, ma che sarebbero indispensabili anche per garantire la sicurezza all’interno del carcere dove mancherebbe anche un adeguato sistema di videosorveglianza.

A confermare che il carcere è destinato ad una soppressione anche le gravi carenze di personale della Polizia Penitenziaria, con gli agenti in servizio in numero inadeguato alle necessità della struttura e quindi costretti a lavorare in condizioni difficili. Il caso dei due agenti aggrediti nel reparto detentivo dell’Ospedale Basilotta, è solo un esempio delle carenze gravissime del sistema. Gli agenti che piantonano i detenuti ricoverati al Basilotta, spesso svolgono turni che superano le ore massime di servizio, proprio perché manca il personale sufficiente.

Un segnale del profondo disagio che si vive nel carcere di Nicosia è arrivato da un passaggio riportato dal periodico della Diocesi di Nicosia, nel quale il direttore del carcere Gabriella Di Franco, parlando delle tante attività che si portano avanti per il recupero sociale dei detenuti, sottolinea che “il mondo penitenziario sta subendo eccessive contrazioni di risorse, non solo economiche ma soprattutto umane e il personale che opera (all’interno del carcere n.d.r.) è gravato da compiti cui adempie sempre malgrado le estreme condizioni di disagio e sovraccarico”.

Il direttore Di Franco ci tiene a riconoscere al Corpo di Polizia Penitenziaria un apprezzamento per l’impegno profuso.

L’amministrazione comunale di Troina avrebbe già in animo di convocare un consiglio comunale straordinario sulla questione. Anche a Nicosia il presidente del consiglio potrebbe mettere il punto all’ordine del giorno di una seduta straordinaria. Si tratta di atti che se pure non cambiano le sorti eventualmente già decise, come è avvenuto per il tribunale, possono comunque servire a manifestare il disagio e la rabbia di un territorio al quale si stanno scippando progressivamente strutture come il tribunale e il carcere che rappresentano una fonte di economia vitale.

La Sicilia

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

7 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”