Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

Polizia Penitenziaria - Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario


Notizia del 12/02/2018 - PARMA
Letto (1284 volte)
 Stampa questo articolo


“A distanza di soli due giorni dobbiamo assistere ad un ulteriore aggressione perpetrata ai danni di un’appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria avvenuta all’interno della Casa Circondariale di Parma nel pomeriggio di sabato 10 febbraio”.

Lo denunciano il Segretario Nazionale Dr. Campobasso e del V. Segretario Regionale Maiorisi Errico della sede di Parma.

“La vicenda si è evoluta allorquando dopo una colluttazione tra due detenuti, uno di nazionalità italiana e l’altro albanese che, era stata prontamente sedata da personale di polizia Penitenziaria, vedeva il detenuto albanese che nel frattempo era stato portato in infermeria per le cure del caso, aggredire nuovamente stavolta l’Agente che lo aveva accompagnato. Lo stesso, subito immobilizzato da altro personale che sentiti i rumori era prontamente intervenuto, riusciva a colpirlo con una gomitata al volto, provocandogli un trauma facciale con invio al pronto soccorso e cinque giorni di prognosi.

Un ulteriore e gravissimo episodio che ripropone temi più volte affrontati e che denotano le
difficoltà gestionali di alcuni soggetti detenuti e della precarietà nel riuscire a garantire i livelli minimi di sicurezza. Siamo veramente stanchi di come si profetizzino politicamente tutta una serie di positivi risultati nella gestione della detenzione, mentre di fatto altro non si è andati che ad una apertura delle camere detentive per molte ore al giorno dove senza la possibilità di poter lavorare ed essere impegnati è facile che dall’ozio del passare del tempo possano crearsi contrasti e dissapori tra la popolazione detentiva”.

“Il sindacato Sappe esprime vicinanza al collega rimasto ferito nei gravi fatti fin qui descritti, lamentando da tempo le difficoltà lavorative in essere presso la struttura parmense dove, la mancanza di un Direttore in pianta stabile e il mancato trasferimento dell’esubero della popolazione detentiva da parte dei superiori uffici, stanno provocando al personale di Polizia Penitenziaria”.

Di pochi giorni il botta e risposta tra il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando e il sindaco Federico Pizzarotti. Orlando nella sua visita a Parma, interpellato, aveva dichiarato ai giornalisti che la situazione del Carcere di Parma non era un’emergenza. A non pensarla così il primo cittadino di Parma che a gennaio si era recato proprio a Roma, presso il ministero, per chiedere un intervento urgente.

 

fonte: parmapress24.it

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Forze Armate: NoiPA è diventato un problema?

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

7 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”