Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Carcere di Pistoia, tetto crollato da marzo: mancano i fondi, forse sarà chiuso

Polizia Penitenziaria - Carcere di Pistoia, tetto crollato da marzo: mancano i fondi, forse sarà chiuso


Notizia del 28/09/2015 - PISTOIA
Letto (1351 volte)
 Stampa questo articolo


Un carcere semi vuoto e che rischia di chiudere definitivamente. Il destino della casa circondariale di Pistoia, Santa Caterina in Brana, è appeso a un filo: quello della decisione del Ministero di stanziare o meno i finanziamenti per riparare parte del carcere. Finanziamenti che prevedono un investimento generale fra gli 800.000 e il milione di euro. Dopo la bufera di vento dello scorso 5 marzo infatti, parte del tetto del carcere di Pistoia è crollato. Per questo motivo, dopo i sopralluoghi, i 120 detenuti presenti sono stati gradualmente spostati in carceri limitrofe: Prato, Sollicciano e Firenze. Ad oggi, la casa circondariale di Pistoia ospita 16 detenuti (in semilibertà o articolo 21).

"Stiamo attendendo che il dipartimento abbia i fondi per iniziare i lavori, in previsione fra gli 800.000 e un milione di euro – spiega Carmelo Cantone, provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria della Toscana – ma in questo momento non c’è in progetto la chiusura del carcere". Per adesso quindi, il carcere continuerà ad ospitare i 16 detenuti, in attesa dei finanziamenti. Mentre le persone arrestate sul territorio pistoiese verranno dirottate nei carceri di Prato, Firenze o Lucca. Ma la paura di un’ipotetica chiusura del Santa Caterina in Brana ha colpito soprattutto il personale di Polizia Penitenziaria, già ridimensionato. Dei 65 operatori penitenziari presenti a Pistoia, 16 sono stati reintegrati fuori regione, 6 in altre strutture della regione, mentre nella casa circondariale pistoiese, dopo il 5 marzo, ne sono rimasti 43.

"Vi è molta incertezza perché i soldi non sono ancora stati stanziati – spiegaPasquale Salemme, segretario nazionale e responsabile Sappe (sindacato autonomo Polizia Penitenziaria) Toscana – c’è un forte timore da parte della Polizia Penitenziaria per quanto riguarda il futuro, un’ipotetica chiusura andrebbe ad incidere con dei trasferimenti nella vita lavorativa delle 43 unità attive a Pistoia, quello che ci preme è avere certezze per il futuro".

Nei prossimi mesi intanto, il personale di polizia penitenziario pistoiese «verrà impiegato anche in altre cose: per esempio presterà servizio alla stadio di Pistoia – spiega Salemme – aspettiamo comunque di sapere se il finanziamento verrà stanziato o no e i tempi". "Sono fiducioso che la soluzione verrà trovata – dice il direttore del carcere pistoiese, Tazio Bianchi – l’intenzione è quella di tenere aperto, ci sono lavori che certamente vanno fatti, ma stiamo lottando e facendo tutto il necessario per non chiudere".

iltirreno.gelocal.it

Il carcere di Pistoia non verrà chiuso: trovati i soldi per riparare il tetto

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei Funzionari del Corpo. Capitolo 2

3 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Al carcere di Augusta ci sono sindacati della Polizia Penitenziaria che scrivono al Garante dei detenuti

6 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

7 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

8 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo