Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Carcere di Rossano, Sappe: rissa annunciata, tragedia sfiorata

Polizia Penitenziaria - Carcere di Rossano, Sappe: rissa annunciata, tragedia sfiorata


Notizia del 27/05/2013 - COSENZA
Letto (2195 volte)
 Stampa questo articolo


Carcere di Rossano: rissa tra detenuti marocchini e albanesi. Sfiorata la tragedia.

"La rissa avvenuta ieri pomeriggio nel carcere di Rossano ha dimensioni molto piu' vaste di quelle che si poteva immaginare e solo grazie alla professionalita' della Polizia Penitenziaria non e' finita in tragedia. I detenuti coinvolti sono circa 20, tra magrebini ed albanesi. Attualmente due sono ricoverati nell'ospedale di Cosenza, uno con prognosi riservata e l'altro con prognosi di 30 giorni". Lo riferisce in una nota Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe, Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria.

"Cio' che e' piu' grave e' che sembra si sia trattato di un fatto quasi annunciato - denuncia - Infatti, qualche giorno prima, un detenuto albanese aveva aggredito un magrebino, ferendolo a calci e pugni. E' evidente che quando succede una cosa di questo genere e' molto probabile che chi e' stato colpito si organizzi per vendicarsi; cosi' e' stato - sottolinea Durante - Ieri pomeriggio, i detenuti magrebini, armati di coltelli rudimentali e di un coltello a serramanico, con una lama di oltre 20 centimetri, hanno atteso gli albanesi quando rientravano dai passeggi e li hanno aggrediti all'interno della sezione". "Dopo la prima aggressione, ci chiediamo se siano state assunte idonee iniziative tese a garantire la sicurezza della struttura e di quanti si trovano all'interno. Ieri anche l'agente in servizio ha rischiato la vita. Se fosse stato aggredito sicuramente le conseguenze sarebbero state tragiche".

 

Il DAP: grande professionalità della Polizia Penitenziaria

Il personale di Polizia Penitenziaria della casa di reclusione di Rossano intervenuto per sedare una violenta rissa tra detenuti della media sicurezza scoppiata ieri pomeriggio, intorno alle 15,30, nel carcere calabrese, ha mostrato “grande professionalita’“. E’ quanto evidenzia il Dap; Dipartimento di Polizia Penitenziaria, in una nota. “Circa 9 detenuti di nazionalita’ marocchina, al rientro dai passeggi – spiega la nota – hanno teso un’imboscata a detenuti albanesi ubicati nella stessa sezione. Il direttore dell’istituto Giuseppe Carra’ – prosegue il comunicato - cosi’ ricostruisce i fatti: rientrati dall’aria prima degli albanesi, i detenuti marocchini, armati di oggetti contundenti e taglierini rudimentali, hanno aggredito i detenuti albanesi, i quali hanno reagito difendendosi con bastoni ricavati da scrivanie e altre suppellettili presenti in sezione.

Sembra che la rissa sia scoppiata per una precedente lite tra un marocchino e un albanese. Il personale accorso prontamente, nonostante i detenuti fossero armati e ancora con lo scontro in atto, e’ riuscito a riportare l’ordine all’interno evitando che la situazione degenerasse con un esito che sarebbe potuto divenire drammatico. Il bilancio della rissa e’ stato di 9 feriti di cui 2 trasferiti con il 118 nell’ospedale di Cosenza, trattenuti in osservazione”. “Tutti i 30 agenti presenti in servizio, coordinati dal comandante di reparto Elisabetta Ciambriello, sono stati impegnati fino alle 24 nelle attivita’ di perquisizione di tutte le sezioni e per sentire i detenuti coinvolti. Allo stato - conclude il Dap - il carcere di Rossano ha una presenza di 343 detenuti, la sezione in cui si e’ verificata la rissa ospita invece 105 detenuti a fronte di una capienza di 50 posti“.

Adnkronos - strettoweb.com

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CALABRIA
Statistiche carceri Regione Calabria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946