Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Carcere di Saluzzo: weekend di follia, detenuti incendiano materassi e distruggono arredi

Polizia Penitenziaria - Carcere di Saluzzo: weekend di follia, detenuti incendiano materassi e distruggono arredi


Notizia del 21/03/2016 - CUNEO
Letto (1463 volte)
 Stampa questo articolo


E’ stato un fine settimana di "autentica follia" quello appena trascorso nel carcere di Saluzzo. La denuncia è del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE che sollecita “urgenti determinazioni per il carcere saluzzese e la sospensione del regime penitenziario aperto, concausa di situazioni di allarme tra le sbarre”.

A raccontare l'accaduto Vicente Santilli, segretario regionale SAPPE per il Piemonte:“Nella giornata di venerdì, presso il Reparto isolamento della Casa di Reclusione di Saluzzo, è iniziata una protesta da parte di 5 detenuti, di cui uno ad Alta Sicurezza, che hanno distrutto tutti gli arredi ubicati nelle proprie celle; nella giornata di sabato, intorno alle 10, sempre gli stessi detenuti hanno incendiato materassi e lenzuola, causando un grosso incendio all'interno del reparto sopracitato. Sono intervenuti tempestivamente alcuni agenti di Polizia Penitenziaria che hanno portato in salvo tutti i detenuti. Gli Agenti sono stati condotti al primo nosocomio per le cure del caso, la maggior parte di loro ha riportato forte intossicazione da fumo. Poteva essere una tragedia, sventata dal tempestivo intervento dei poliziotti penitenziari di servizio nel Reparto e dal successivo impiego degli altri poliziotti penitenziari”. 

Il SAPPE esprime il proprio “plauso al personale di Polizia Penitenziaria che, tra mille difficoltà, cerca quotidianamente con professionalità e spirito di sacrificio di mantenere ordine e sicurezza nell’istituto saluzzese, nonostante la carenza di organico e l’affollamento di 269 detenuti, 18 imputati e 251 condannati. 109 gli stranieri”.

targatocn.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

5 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

6 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

7 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi

10 Sicurezza: Salvini, chiesto a Tria fondi assunzioni. Troppo alta età media agendina,serve piano reclutamenti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

6 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

7 L’elogio funebre di Nicolò Amato a Giuseppe Falcone

8 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane

9 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

10 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook