Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Carcere di San Remo con Direttore e Comandante in ferie contemporaneamente: la protesta del Sappe

Polizia Penitenziaria - Carcere di San Remo con Direttore e Comandante in ferie contemporaneamente: la protesta del Sappe


Notizia del 11/08/2015 - IMPERIA
Letto (2200 volte)
 Stampa questo articolo


"Il direttore come può gestire le criticità - chiede Michele Lorenzo - da oltre 150 km di distanza? Con questo non vogliamo dire che il Dott. Frontirrè non abbia diritto alle vacanze, ma non possiamo tollerare che i due istituti possano essere gestiti da così lontano. Ci vuole un direttore presente almeno due giorni la settimana". Almeno due giorni, è si, sarebbe proprio il caso, forse anche un po' pochino se si deve gestire il più grande penitenziario della Liguria - secondo solo a Marassi - con tutte le criticità del caso.

Il virgolettato sopra è una piccola parte del comunicato del Sappe, firmato dal segretario regionale, Michele Lorenzo, attraverso il quale il sindacato di Polizia Penitenziaria denuncia la grave situazione in cui versano gli istituti penitenziari di Imperia e San remo. È il secondo comunicato, nel giro di poche settimane, che speriamo risuoni alle autorità giudiziarie come un campanello di allarme, non volendo ritrovarci, di qui a breve, a raccontare tristemente dell'ennesima, annunciata, tragedia in un carcere italiano.

Solo pochi giorni addietro la Polizia Penitenziaria aveva attirato l'attenzione in particolare sulla casa circondariale di San Remo. Il carcere ligure da mesi ospita un numero elevato di detenuti con gravi problemi psichiatrici. Autolesionismo, violenza e altre criticità sono all'ordine del giorno. Eppure a quanto si apprende dalla denuncia del Sappe, né il personale, tantomeno la struttura sarebbero idonei ad ospitare detenuti che necessitano un'attenzione particolare.

Nella fattispecie, il comunicato fa riferimento, tra l'altro, alla presenza nella Casa circondariale di un detenuto tunisino, con gravi disturbi mentali, la cui gestione starebbe causando un forte disagio, per il detenuto stesso e per gli agenti.

"La Polizia Penitenziaria è davvero sfiancata da comportamenti caparbi e da gesti autolesionistici - si legge nella nota - ad assistere ai continui e costanti tagli su varie parti del corpo. Gli operatori di polizia sono inermi in quanto il soggetto in questione pare pericoloso anche sotto l'aspetto di particolari e critiche affezioni patologiche".

"Non riusciamo a comprendere - prosegue il Sappe - come si possa latitare e fingere che non ci sia un problema. La Casa Circondariale di Sanremo non è idonea a fronteggiare tali servizi di sicurezza". La gestione infatti è a dir poco improvvisata "non vi sono celle adatte che con l'ausilio della tecnologia garantiscano la sicurezza, così come pare esistere in altre sedi. Sanremo appare mille anni luce lontana dalla vera realtà penitenziaria che si continua a vivere al momento, l'istituto in questione per assurdo è la struttura più recente della regione, ma molto obsoleta e trapassata nella concezione lavorativa. Tra tutto questo marasma e la questione sollevata, non riusciamo a concepire come possa accadere che l'istituto resti per giorni sguarnito di Direttore e Comandante di reparto, casualmente assenti per l'ennesima volta entrambi per ferie".

Il Garantista

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Si è tolto la vita impiccandosi il Poliziotto penitenziario accusato dalla figlia di averla violentata

2 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

3 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

4 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

7 Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo

8 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

9 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

10 Movimento cinque stelle: il decreto di riforma dell''ordinamento penitenziario serve a smantellare il 4-bis, un regalo ai detenuti pericolosi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

3 Visite medico-fiscali: il Re, il Giullare e i cetrioli che volano

4 Dopo dieci anni di blocco contrattuale, un rinnovo da sfigati ... un misero caffè al giorno

5 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

6 In ricordo del Sovrintendente Capo Italo Giovanni Corleone

7 Giuseppe Lorusso, Agente del Corpo degli Agenti di Custodia, ucciso dai terroristi di Prima Linea il 19 gennaio 1979 a Torino

8 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

9 Lotta alle mafie: le parole di chi non ha omesso il carcere e la Polizia Penitenziaria

10 Il servizio di tutoring e la beneficienza all''amministrazione