Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Carcere di Sollicciano senza piano di fuga incendi: tragedia evitata dai poliziotti penitenziari

Polizia Penitenziaria - Carcere di Sollicciano senza piano di fuga incendi: tragedia evitata dai poliziotti penitenziari


Notizia del 16/08/2013 - FIRENZE
Letto (2045 volte)
 Stampa questo articolo


A Sollicciano, il giorno dopo l'incendio che ha reso necessaria l'evacuazione del reparto clinico, si riflette sul gravissimo rischio che è stato corso. Il cappellano don Vincenzo Russo è rimasto nel carcere fino alle 23 di martedì: "Vengono i brividi pensando a quello che sarebbe potuto succedere. Se si è evitata una tragedia dobbiamo dire grazie alle guardie che in mezzo al fumo sono andate ad aprire le celle e hanno portato via i detenuti.

Ma non è concepibile che non esistano piani di fuga in caso di emergenza, le condizioni di sicurezza in un carcere sono fondamentali. E poi in quel caldo infernale non è così strano che gente disperata perda la testa".

In poco più di 24 ore i principi di incendio sono stati tre: lunedì ne è scoppiato uno, subito spento, nel reparto transito; ieri, martedì, alle 13,30 un detenuto straniero ha dato fuoco al materasso in una grande cella del reparto penale, e anche in questo caso il rogo è stato subito spento; poi, alle 14,30, un detenuto italiano con problemi psichici ha dato fuoco al suo materasso nel reparto clinico, e solo per la bravura degli agenti e degli infermieri, che hanno aperto le celle di tutti i 27 ricoverati e li hanno portati all'aperto, nei passeggi, tutto si è risolto solo con alcuni casi di lieve intossicazione.

Che il rischio incendio nelle carceri sia concreto e di ardua soluzione lo conferma il garante dei detenuti Franco Corleone, che ricorda le 11 vittime del rogo scoppiato nel carcere torinese delle Vallette il 3 giugno 1989: "Il problema è che ci sono sezioni e celle chiuse e chi ha le chiavi deve aprirle una dopo l'altra. In Italia solo il nuovo carcere di Trento ha le aperture automatizzate".

La Camera Penale di Firenze e l'Osservatorio Carcere intervengono per "richiamare nuovamente l'attenzione sulle ormai troppo evidenti condizioni di invivibilità e di pericolosità delle strutture carcerarie". "Condividendo in pieno le lodi spese in favore degli agenti di Polizia Penitenziaria che si sono prodigati per scongiurare una evoluzione drammatica dei fatti, - si legge nella nota - preme ricordare come ormai da molti mesi la Camera Penale di Firenze stia sollecitando l'attenzione sul problema carcerario.

Purtroppo anche l'ultima stesura normativa si è dimostrata un blando palliativo rispetto alle reali necessità. Non sorprende pertanto che il 6 agosto la Giunta dell'Unione Camere penali abbia deliberato l'astensione dalle udienze dal 16 al 20 settembre anche per la questione carceraria". E oggi a Sollicciano una delegazione dei radicali raccoglie le firme per i 12 referendum da loro proposti.

La Repubblica

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 In fuga ed è pericoloso: arrestato dopo sparatoria con la Polizia di Stato, piantonato in ospedale riesce a fuggire

3 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

4 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

5 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

6 Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili

7 Detenuto frattura un dito ad Ispettore di Polizia Penitenziaria di Imperia: non voleva rientrare dalle celle aperte

8 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

9 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere

10 Detenuto evade da permesso premio: in carcere per sequestro di persona, spaccio, furto e rapina, porto abusivo di armi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Stabilimento balneare di Roma-Maccarese: quando la Polizia Penitenziaria è ospite (indesiderato) a casa sua.

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle “veline”.

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 L’estate del detenuto