Michele Aiello, un mafioso e prestanome di Provenzano, che era rinchiuso nel carcere di Sulmona, qualche mese fa fu messo ai domiciliari perchè affetto da favismo, grave patologia che colpisce chi è allergi" />

  Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Carcere di Sulmona: direttore trasferito per colpa del favismo

Polizia Penitenziaria - Carcere di Sulmona: direttore trasferito per colpa del favismo


Notizia del 25/05/2012 - L'AQUILA
Letto (3728 volte)
 Stampa questo articolo


 Michele Aiello, un mafioso e prestanome di Provenzano, che era rinchiuso nel carcere di Sulmona, qualche mese fa fu messo ai domiciliari perchè affetto da favismo, grave patologia che colpisce chi è allergico alle fave.

Come conseguenza di questo episodio, in questi giorni il direttore del carcere di Sulmona è stato urgentemente trasferito in appoggio alla sede del Provveditorato di Pescara. La decisione del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, diretto da Tamburino, sembrerebbe appunto legata all'episodio di Michele Aiello.

Aiello, allergico alle fave e a parte dei legumi, spendeva più di 100 euro a settimana per farsi arrivare del cibo da fuori perchè non era in grado di mangiare i pasti forniti dal carcere. Il menù di questo carcere è ricchissimo di ricette con questi alimenti. La situazione è emersa dopo un'ispezione ministeriale.

Il Ministro di Giustizia Severino, che ha partecipato ad alcune trasmissioni, ha dovuto rispondere di questo trattamento ai detenuti. La soluzione è stata appunto il trasferimento immediato del direttore.

Insomma, due fave e due piselli possono incriminare.

STATISTICHE CARCERI REGIONE ABRUZZO
Statistiche carceri Regione Abruzzo







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico