Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Carcere di Terni, vertice in prefettura per l'arrivo di 170 nuovi detenuti

Polizia Penitenziaria - Carcere di Terni, vertice in prefettura per l'arrivo di 170 nuovi detenuti


Notizia del 07/05/2014 - TERNI
Letto (1856 volte)
 Stampa questo articolo


La promessa fatta nel corso del vertice istituzionale del 2 maggio, fatta dal sottosegretario del Ministero dell’Interno, On. Gianpiero Bocci, è stata mantenuta. Questa mattina, il prefetto di Terni, Gianfelice Bellesini, ha convocato un tavolo istituzionale per fare il punto sulla situazione del carcere di Terni, dove sono arrivo 170 nuovi detenuti ‘speciali’. All’incontro hanno preso parte il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, il Vicequestore Vicario, Andrea Pietroiusti, il presidente della provincia, Feliciano Polli, la direttrice della Casa Circondariale di Terni, Chiara Pellegrini, il comandante della Polizia Penitenziaria, Fabio Gallo ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali della Polizia Penitenziaria.

Da una nota della prefettura emerge l’impegno assunto dal prefetto Gianfelice Bellesini nel portare le istanze presentate dai rappresentanti istituzionali e sindacali al Ministero Della Giustizia: “Numerose le problematiche poste all’attenzione dei convenuti, tra le quali – si legge nel documento – di grande rilevanza, la sicurezza nel carcere, la carenza di personale, gli eventuali riflessi criminali nel territorio ternano.

Al riguardo, il Prefetto Bellesini, ha rappresentato che tali argomenti sono stati esaminati ed approfonditi nel Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi il 24 aprile scorso, dal quale è emerso che, in relazione alla maggiore pericolosità dei detenuti che verranno ospitati nel carcere di Sabbione, sarà intensificata l’attività info-investigativa svolta dalle Forze di polizia, con la collaborazione della Polizia Penitenziaria. Pertanto, costante sarà il controllo del territorio ed alto il livello di attenzione degli Organi di Polizia, ai fini di una pronta individuazione e di un efficace contrasto di eventuali impatti criminali coinvolgenti il territorio ternano.

Dalle Organizzazioni sindacali – prosegue la nota – sono stati segnalati i problemi legati alla sicurezza all’interno del carcere, alla carenza degli agenti di Polizia Penitenziaria (circa 40 in meno rispetto all’organico previsto), alla insufficiente dotazione di mezzi blindati e di alloggi per il personale.

La direttrice del carcere ha evidenziato, tra l’altro, la necessità di procedere all’ampliamento del reparto detentivo sito nell’ospedale di Terni, atteso l’aumento e la eterogeneità della popolazione carceraria. Ha poi auspicato un maggiore utilizzo del sistema delle videoconferenze per i detenuti, al fine di limitare le costose ed impegnative traduzioni esterne.

A conclusione della riunione – conclude la Prefettura – il Prefetto Bellesini ha assicurato che rappresenterà al Ministero della Giustizia le problematiche emerse, facendosi interprete delle preoccupazioni e delle proposte scaturite in occasione dell’incontro. Ha, altresì, manifestato la propria disponibilità ad ulteriori momenti di confronto sulle questioni sollevate, esprimendo la propria soddisfazione per l’impegno dimostrato da tutti i presenti a garantire i più adeguati livelli di sicurezza, nella convinzione che le difficoltà e i problemi discussi potranno essere superati attraverso l’apporto di tutte le professionalità coinvolte in questa delicata attività istituzionale”.

tuttoggi 

STATISTICHE CARCERI REGIONE UMBRIA
Statistiche carceri Regione Umbria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

5 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

6 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

7 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

8 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

9 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario

10 Nuovi particolari su evasione da Frosinone: i complici sono saliti sul muro di cinta con una scala


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Riordino vuol dire mettere ordine

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?