Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Carcere di Uta, blitz del deputato Pili nel nuovo carcere: “Lavori a rilento”

Polizia Penitenziaria - Carcere di Uta, blitz del deputato Pili nel nuovo carcere: “Lavori a rilento”


Notizia del 27/08/2014 - CAGLIARI
Letto (3019 volte)
 Stampa questo articolo


I lavori procedono al rallentatore, da tre mesi gli operai non ricevono lo stipendio e potrebbero nuovamente scendere in piazza per protesta, mentre la struttura carceraria, che sarebbe dovuta essere terminata nel giugno 2013, è ancora un cantiere nella disponibilità del Ministero delle infrastrutture. E' questa la situazione che si è trovato davanti il deputato di Unidos, Mauro Pili, che stamani ha effettuato un sopralluogo nel nuovo carcere di Uta, dove gli unici detenuti presenti sono quelli che hanno ottenuto il permesso di lavorare nel cantiere.
"E qui si vorrebbero portare presto i detenuti in regime di 41 bis? - si domanda Pili - in questo carcere non terminato, dove manca un centro clinico esclusivo per i circa 100 capimafia che si vorrebbero far arrivare in un'ala, quella del 41 bis appunto, che a tutt'oggi è un cantiere fermo?".
Il blitz di Pili ha anche quasi causato un incidente diplomatico che ha visto schierati in forze i carabinieri chiamati dallo stesso deputato a cui all'inizio è stato impedito l'accesso al carcere. "E' già capitato a Sassari e anche stavolta è stato necessario l'intervento del ministro per permettere ad un parlamentare di verificare le condizioni dei detenuti che operano nella struttura".
Pili ha anche nuovamente tuonato contro le "possibili infiltrazioni mafiose nella società sarda, nel caso in cui vengano portati in Sardegna il 50% dei ristretti in regime di 41 bis, cioè circa 300 su 650 complessivi. A Nuchis e Massama vi sono già esempi di persone che vivono in regime attenuato dopo aver scontato la pena con il 41 bis e che sono stati raggiunti dalle famiglie. Tutto questo - ha concluso il parlamentare sardo deve essere impedito". 

Le celle dei 41 bis sono senza muri e senza porte. Non esiste centro clinico autonomo come previsto dalle disposizioni e soprattutto la struttura per i capimafia è direttamente e funzionalmente connessa all'intera struttura penitenziaria, contravvenendo a tutte le leggi in materia che vietano qualsiasi ipotesi di contatto". Così il deputato di Unidos, Mauro Pili, al termine della sua visita ispettiva nel nuovo carcere di Uta, vicino Cagliari, che, una volta ultimato, dovrà ospitare i detenuti presenti oggi nella vecchia struttura cittadina di Buoncammino più un centinaio di persone ristrette in regime di 41 bis provenienti da altre realtà.
"Tutto questo rende illegale il trasferimento di qualsiasi detenuto nel regime di massima sicurezza nel carcere di Uta - spiega Pili - Le bugie raccontate sinora sulle condizioni del carcere di Uta vengono allo scoperto e dimostrano che si stava tentando di mettere in piedi un castello di informazioni che facessero apparire quella struttura idonea ad ospitare i più pericolosi criminali delle cosche mafiose e camorriste italiane.
Cosi non è".

 

cagliaripad

STATISTICHE CARCERI REGIONE SARDEGNA
Statistiche carceri Regione Sardegna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Una procura massonica guidata all''epoca da Giovanni Tinebra: lo sfogo di Fiammetta Borsellino

2 Ispettore della Polizia Penitenziaria disarma migrante che minacciava i passanti nella stazione di Napoli

3 Ecco come Carabinieri e Polizia Penitenziaria hanno riacciuffato i tre evasi dal carcere di Barcellona PG

4 Detenuti protestano in nome di Allah: frattura al braccio per un Agente e altri Poliziotti penitenziari feriti nel carcere di Verona

5 Centotrentaseiesimo arresto di un Agente Penitenziario libero dal servizio: in dieci anni recuperata refurtiva per 70mila euro

6 Tragedia sfiorata: Poliziotto penitenziario trasferito in ospedale in codice rosso. Ferito in una rissa tra detenuti nel carcere di Porto Azzurro

7 Uccise anche il Generale Dalla Chiesa: ora Antonino Madonia vuole lo sconto di pena per trattamento inumano in carcere e la Cassazione la ritiene una legittima richiesta

8 Nostro fratello Mormile ucciso dall''accordo tra DAP e servizi segreti: testimone di colloqui tra Stato e boss mafiosi nel carcere di Parma

9 Cassazione conferma condanna ad ex Agente penitenziario: ricevette 500 euro in cambio di un telefonino ad un detenuto

10 Riforma dell''ordinamento penitenziario, ecco i nomi delle commissioni: Andrea Orlando nomina i componenti per preparare le bozze dei decreti legislativi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Riordino delle carriere: le tabelle e tutto quello che c’è da sapere

2 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta uno degli evasi di Barcellona P.G.

3 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria cattura Johnny lo Zingaro. Operazione "Il biondino"

4 Tutti i Sindacati della Polizia Penitenziaria interrompono le relazioni con il DAP e chiedono incontro con il Ministro Andrea Orlando

5 Altro successo del NIC: presi tutti gli evasi di Barcellona PG

6 Il malessere del Corpo in una lettera a un quotidiano di Alessandria

7 Cattura di Johnny lo zingaro: Ministro Minniti si congratula con Polizia di Stato e Polizia Penitenziaria. Il video dell''arresto

8 Le discutibili relazioni tra Dap, Radicali e Associazioni di Volontariato denuciate dal Senatore Di Maggio

9 Lettera aperta di Capece a Rita Bernardini

10 Blocco stipendi 2011/2014: ancora irrisolta la questione per chi è andato in pensione durante quel periodo