Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Carcere di Velletri: NIC e GOM scoprono detenuto che continuava a gestire banda di usurai dal carcere

Polizia Penitenziaria - Carcere di Velletri: NIC e GOM scoprono detenuto che continuava a gestire banda di usurai dal carcere


Notizia del 24/03/2015 - ROMA
Letto (2511 volte)
 Stampa questo articolo


Nella mattinata odierna i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Velletri hanno dato esecuzione a un provvedimento cautelare – emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Velletri su richiesta della locale Procura – nei confronti di tre soggetti di origine italiana ritenuti responsabili dei reati di usura ed estorsione.

LA BANDA – L’attività investigativa prende le mosse dalla denuncia presentata da un commerciante di Velletri lo scorso dicembre che ha consentito di fare piena luce sul sodalizio che gestiva un incontrastato giro di usura sul territorio.
La vittima stretta tra la morsa dei debiti e le difficoltà economiche sempre più ingenti, si vedeva costretta nel mese di aprile 2014 ad affidarsi ad un soggetto, gravato da pregiudizi e già noto alle forze dell’ordine, che le prestava a titolo di “favore” la somma contante di euro 10.000, richiedendo la restituzione dell’importo con rate mensili e applicazione di tassi usurari ben oltre la somma prestata. Sin da subito la richiesta di restituzione del credito è apparsa esagerata. Il soggetto infatti, pretendeva interessi tanto alti e smisurati da superare di gran lunga il tetto dei 10.000 euro iniziali.
La vittima è stata costretta anche a cedere un’autovettura in cambio di una rata non versata. Anche quando l’usuraio finisce in prigione per pregresse vicende giudiziarie, gli altri due soggetti a lui affiliati ne continuano a seguire gli interessi reiterando le intimidazioni per recuperare il credito dalla vittima.
Quest’ultima, vessata dalle continue minacce celate dietro richieste di denaro impossibili da fronteggiare, ha deciso qualche mese fa di rivolgersi finalmente ai Carabinieri.
L’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Velletri, consentiva in pochi mesi di far emergere un vero e proprio giro di usura e di appurare la connivenza tra i tre personaggi nonché il ruolo di ognuno di essi: il detenuto un romano di 33 anni impartiva ordini ai suoi due “soci “ di 44 e 25 anni di Velletri che, liberi di muoversi sul territorio, si facevano portavoce delle richieste dal carcere per recuperare le somme di denaro.
Le perquisizioni sono state eseguite in Roma e Velletri ed estese anche ai locali della casa circondariale. Nell’istituto penitenziario, con l’ausilio della personale della Polizia Penitenziaria in particolare del Nucleo Investigativo Centrale e del Gruppo Operativo Mobile di Roma, è stato rinvenuto un telefono cellulare utilizzato da un detenuto per i contatti con l’esterno.
L’operazione che ha portato all’arresto dei tre usurai, coordinata dal Procuratore della Repubblica di Velletri Dott. Francesco Prete,  è un importante segnale per i cittadini onesti ed in particolare per i commercianti che operano sul territorio affinché trovino il coraggio di denunciare qualsiasi forma di sopruso dovessero subire.

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

3 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

4 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

5 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

6 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

7 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

8 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

9 Terrorismo: i Poliziotti Penitenziari in ascolto e i terroristi islamici cambiano strategia

10 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 In memoria del collega Pietro Sanclemente, Assistente Capo del carcere di Trapani

5 Con il Decreto Milleproroghe arrivano le assunzioni nella Polizia Penitenziaria

6 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

7 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

8 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

9 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera