Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Carcere di Vibo: con la droga in bocca, una donna viene fermata

Polizia Penitenziaria - Carcere di Vibo: con la droga in bocca, una donna viene fermata


Notizia del 13/07/2012 - VIBO VALENTIA
Letto (2621 volte)
 Stampa questo articolo


Ancora un tentativo di introdurre droga in carcere di Vibo e ancora una volta è stato sventato. L'inventiva non ha mai fine ed una donna ha provato a passare la droga al fratello, dopo averla nascosta bene in bocca. L'atteggiamento era sospetto e, grazie all'intervento degli agenti penitenziari, si è evitato il passaggio. (ndr)

Aveva sapientemente occultato all’interno della cavità orale un quantitativo di sostanza stupefacente, presumibilmente cannabis, una donna che ha fatto acceso questa mattina alla Casa Circondariale di Vibo Valentia per tenere colloquio con il fratello detenuto a cui l’avrebbe evidentemente ceduta se non vi fosse stato l’arguto e tempestivo intervento delle donne e degli uomini del Corpo di Polizia Penitenziaria del Commissario Domenico Montauro a cui il suo fare sospetto non era passato inosservato.

La donna è stata denunciata e subito è stata avviata da parte della Polizia penitenziaria attività di intelligence e di polizia giudiziaria, tuttora in corso e dunque coperta da riserbo, volta a far luce sull’intera vicenda e, non ultimo, sulla provenienza della sostanza.

 Ancora una volta, fra provveditori part-time e direttori a mezzo servizio, è solo la Polizia penitenziaria che nonostante le immani difficoltà operative correlate soprattutto al sovraffollamento detentivo ed alla carenza dell’organico, aggravata in questo periodo dal piano ferie estivo, a garantire a tempo pieno la sicurezza, la legalità ed un barlume di civiltà nelle frontiere penitenziarie. 

Solo tre giorni addietro  il carcere di Vibo Valentia è stato triste teatro del suicidio di un detenuto, oggi la Polizia penitenziaria, oltre alle quotidiane ed incessanti incombenze, ha dovuto far fronte al pericoloso tentativo di introduzione di droghe. 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CALABRIA
Statistiche carceri Regione Calabria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

5 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

6 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

7 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi

10 Sicurezza: Salvini, chiesto a Tria fondi assunzioni. Troppo alta età media agendina,serve piano reclutamenti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

6 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

7 L’elogio funebre di Nicolò Amato a Giuseppe Falcone

8 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane

9 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

10 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook