Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Carcere di Viterbo: i poliziotti penitenziari pagano di tasca loro i mezzi di traduzione

Notizia del 01/06/2012 - VITERBO

Carcere di Viterbo: i poliziotti penitenziari pagano di tasca loro i mezzi di traduzione

letto 1942 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Oltre alla carenza di personale penitenziario, c'è la beffa. Per poter effettuare le traduzioni, i poliziotti penitenziari della casa circondariale di Viterbo debbono anticipare i costi dei mezzi.

Si tratta di cifre consistenti che vanno ad intaccare uno stipendio già basso di suo. Il costo che mediamente sostengono per poter far viaggiare i messi è di circa 300 euro. (ndr)
 
Le organizzazioni sindacali rappresentative del personale della casa circondariale di Viterbo indicono lo stato di agitazione per l’ulteriore aggravamento delle già critiche condizioni, in cui è costretto a operare il reparto di Polizia Penitenziaria di Viterbo.
Il fatto di maggior rilievo ha colpito il locale nucleo traduzioni e piantonamenti, infatti dagli ulteriori tagli dei fondi previsti, il personale del nucleo si vede costretto ad anticipare di tasca propria le spese per i viaggi delle traduzioni.
 
Ogni mese, e i fondi ad oggi mancano dal mese di marzo, ogni dipendente anticipa mediamente circa 300 euro dal suo già esiguo stipendio.
Il nucleo traduzione e piantonamenti è sotto organico di nove unità; conta un solo ufficiale di polizia giudiziaria disponibile per le traduzioni (figura indispensabile) e non ha autisti a sufficienza. Il poco personale è costretto a dei turni massacranti e spesso esce in traduzione con, sulle spalle, migliaia di chilometri fatti in via continuativa.
Non esiste il recupero con il costante pericolo di incidenti stradali. I mezzi sono vetusti. Il locale nucleo subisce gli effetti negativi della gestione dei carceri di Roma; sovente le scorte che vanno in traduzione nella capitale, sono obbligate a prolungare l’orario per scortare detenuti degli istituti romani dal tribunale e viceversa.
 
L’orario del prolungamento, udite udite, incide non sul monte ore degli istituti romani ma su quello viterbese (circa 1000 ore annue). Quindi non solo l’attuale impianto contrattuale dello stipendio non vede più adeguamenti da circa 2 anni, non vede più riconosciute alcune indennità economiche ma oggi viene addirittura decurtato, seppur indirettamente nel vivo dei contanti.
Ribadiamo che la prevalenza dello stato di agitazione è per la problematica sopra espressa e dopo aver sensibilizzato la locale direzione ci riserviamo di mettere in campo tutte le azioni necessarie affinché il problema non venga risolto.
 
Non possiamo permettere che oltre alle precarie condizioni di sicurezza, al gravoso carico di lavoro e ai massacranti turni di servizio si aggiunga anche la richiesta di pagare di tasca propria i servizi dell’amministrazione.
Chiediamo con forza ai superiori uffici l’integrazione dei fondi e, per far cessare la truffa iniziata subito dopo la manifestazione del 14 settembre scorso, l’invio delle unità assegnate e mai inviate con l’ultima mobilità.
 
Tusciaweb.eu
STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Frosinone, 5 agenti di Polizia Penitenziaria aggrediti da un detenuto

5 Poliziotto aggredito e sequestrato nel carcere di Nisida: detenuti gli rubano le chiavi e aprono le altre celle

6 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

7 Petardi lanciati nel carcere di San Vittore Francesco Di Cataldo nella notte di capodanno: due Poliziotti penitenziari al pronto soccorso

8 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

9 Uno Bianca, i fratelli Savi nello stesso carcere

10 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Gratteri, Ardita, Stati Generali... fino ad oggi sono state ignorate tutte le proposte di riforma della Polizia Penitenziaria ...il 2018 sarà l’anno buono?

3 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

6 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

7 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

8 La XVII Legislatura volge al termine. Il futuro è molto incerto

9 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia

10 Il servizio di tutoring e la beneficienza all''amministrazione