Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Carceri della Gran Bretagna in tilt per la nuova droga sintetica "invisibile" anche ai cani anti droga

Polizia Penitenziaria - Carceri della Gran Bretagna in tilt per la nuova droga sintetica


Notizia del 20/04/2015 - ESTERO
Letto (908 volte)
 Stampa questo articolo


"Black Mamba", questo è il nome di una nuova droga, diventata protagonista dell'ultima moda in "riti di benvenuto" nelle carceri inglesi: I detenuti incitano i nuovi arrivati a fumare questa cannabis sintetica, per divertirsi poi a guardare i novellini andare fuori, e nella maggior parte dei casi questo gioco termina con un viaggio in ambulanza, soprannominata appunto "mambulance". Questa nuova sostanza stupefacente è fatta di erbe essiccate e innaffiate di sostanze chimiche che dovrebbero replicare gli effetti della cannabis, ma non è esattamente così: gli effetti sono devastanti, "non è come l'erba, la coca, o l'eroina, con cui sai come ti comporterai tu o come reagirà un tuo compagno. Questa è davvero roba folle", afferma un ex detenuto.

La "spice", come la chiamano invece i Poliziotti, è sempre più popolare, ma particolarmente insidiosa, sia per i Poliziotti, dato che non è rintracciabile con i test delle urine e nemmeno i cani riescono a fiutarla, tanto che si sospetta che sia già diffusa in ogni carcere del Paese, perché riesce a entrare attraverso i visitatori. Ma i pericoli ci sono anche per i consumatori, infatti sono in molti a non averla provata prima e non sono in grado di gestire gli effetti, che colgono i detenuti di sorpresa, tanto che spesso corrono al pronto soccorso. Un ex detenuto afferma che "ti manda completamente fuori di testa, chi ne consuma si imbambola, prende a testate il muro, oppure tenta di colpirti o di colpire gli agenti". Medici e paramedici ormai sono preparati ad affrontare attacchi epilettici, allucinazioni, perdita di controllo totale, che sono solo alcuni degli effetti della Black Mamba.

La Prison Officers Association cita la cannabis sintetica come il problema principale per la Polizia Penitenziaria, perché rende i detenuti instabili, violenti, attaccabrighe. Molti Poliziotti hanno vissuto in prima persona o hanno assistito a scoppi di violenza dovuti agli effetti della marijuana sintetica, tra cui Michael che ha raccontato di un superiore, che "è stato aggredito da un detenuto sotto gli effetti della spice - e prosegue - aveva già perso i sensi ma il detenuto ha continuato a picchiarlo. Ora ha perso l'udito da un orecchio e il suo equilibrio è permanentemente danneggiato. Non credo tornerà mai al lavoro, e questo per colpa della spice".

Secondo un rapporto del Centre for Social Justice, nel 2010 c'erano stati solo 15 sequestri di questa droga, mentre nei primi sette mesi del 2014 le confische sono state 430. Accanto a quest'enorme crescita nell'utilizzo, i tagli del governo al personale carcerario hanno aggravato il problema. Peter McParlin, presidente della Prison Officers Association, ha dichiarato: "Da sempre ci sono episodi di violenza in carcere, ma negli ultimi 32 anni il livello non è mai stato così alto".

interris.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 I NAS dei Carabinieri chiudono la mensa del carcere di Terni

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 A Rebibbia mancano i Poliziotti: sospese le attività pomeridiane dei volontari

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

8 La protesta di Rebibbia: il Dap preannuncia trattativa sugli organici intra ed extra moenia

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale