Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Carceri: divieto di vedere la TV per detenuti 41-bis, la Consulta deciderà giovedì

Notizia del 30/01/2012 - ROMA

Carceri: divieto di vedere la TV per detenuti 41-bis, la Consulta deciderà giovedì

letto 2577 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Sarà la Consulta a decidere sulla vicenda legata al divieto imposto ai detenuti sottoposti al 41 bis di accedere ai canali televisivi in chiaro. Il provvedimento era stato emenato  da una circolare del Dap del 29 Ottobre del 2010, quando un'inchiesta aveva rivelato come la malavita organizzata comunicasse con i propri affiliati in carcere, attraverso sms pubblicati in diverse trasmissioni tv di successo. La necessità di prevenire contatti del detenuto con l'organizzazione criminale di appartenenza a di attuale riferiment  aveva fatto decidere al dipartimento d'inasprire le misure di sicurezza.

E' stato  di tutt'altro avviso il magistrato di Sorveglianza di Roma  che ha accolto il ricorso di un detenuto, ma il Ministero della Giustizia ha stabilito  di non dare esecuzione all'ordinanza del magistrato. La vicenda ha coinvolto anche il  Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni, che  ha inviato una lettera alla Guardasigilli Paola Severino, per chiederle  di riesaminare il caso del detenuto in regime 41 bis , che aveva avanzato la richiesta di poter vedere alcuni canali televisivi. La limitazione, ha spiegato il Garante, è "particolarmente odiosa perché rivolta a detenuti già sottoposti ad un regime detentivo inumano e degradante". 

Secondo il  magistrato di sorveglianza, che aveva accettato la richiesta, «la limitazione al diritto costituzionalmente garantito all'informazione non era supportata da un' adeguata motivazione sulle ragioni per cui la libera visione avrebbe potuto rappresentare un rischio per la sicurezza». Per questi motivi il legale del detenuto ha presentato ricorso al Tar del Lazio, mentre il magistrato ha sollevato conflitto di attribuzione davanti alla Corte Costituzionale. La vicenda è stata anche oggetto di una interrogazione parlamentare.

www.justicetv.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Sfiorata la sommossa nel carcere di Larino


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. È legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia