Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Carceri: divieto di vedere la TV per detenuti 41-bis, la Consulta deciderà giovedì

Notizia del 30/01/2012 - ROMA

Carceri: divieto di vedere la TV per detenuti 41-bis, la Consulta deciderà giovedì

letto 2655 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Sarà la Consulta a decidere sulla vicenda legata al divieto imposto ai detenuti sottoposti al 41 bis di accedere ai canali televisivi in chiaro. Il provvedimento era stato emenato  da una circolare del Dap del 29 Ottobre del 2010, quando un'inchiesta aveva rivelato come la malavita organizzata comunicasse con i propri affiliati in carcere, attraverso sms pubblicati in diverse trasmissioni tv di successo. La necessità di prevenire contatti del detenuto con l'organizzazione criminale di appartenenza a di attuale riferiment  aveva fatto decidere al dipartimento d'inasprire le misure di sicurezza.

E' stato  di tutt'altro avviso il magistrato di Sorveglianza di Roma  che ha accolto il ricorso di un detenuto, ma il Ministero della Giustizia ha stabilito  di non dare esecuzione all'ordinanza del magistrato. La vicenda ha coinvolto anche il  Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni, che  ha inviato una lettera alla Guardasigilli Paola Severino, per chiederle  di riesaminare il caso del detenuto in regime 41 bis , che aveva avanzato la richiesta di poter vedere alcuni canali televisivi. La limitazione, ha spiegato il Garante, è "particolarmente odiosa perché rivolta a detenuti già sottoposti ad un regime detentivo inumano e degradante". 

Secondo il  magistrato di sorveglianza, che aveva accettato la richiesta, «la limitazione al diritto costituzionalmente garantito all'informazione non era supportata da un' adeguata motivazione sulle ragioni per cui la libera visione avrebbe potuto rappresentare un rischio per la sicurezza». Per questi motivi il legale del detenuto ha presentato ricorso al Tar del Lazio, mentre il magistrato ha sollevato conflitto di attribuzione davanti alla Corte Costituzionale. La vicenda è stata anche oggetto di una interrogazione parlamentare.

www.justicetv.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Carceri, salta la riforma: primo atto del nuovo Governo

3 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

4 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

9 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Giunge gradito … graditissimo il saluto del Ministro Orlando

6 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

7 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

8 L’elogio funebre di Nicolò Amato a Giuseppe Falcone

9 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

10 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane