Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Caso Cucchi: il 15 dicembre Cassazione deciderà sulla legittimità della sentenza che assolse per la seconda volta i Poliziotti Penitenziari

Polizia Penitenziaria - Caso Cucchi: il 15 dicembre Cassazione deciderà sulla legittimità della sentenza che assolse per la seconda volta i Poliziotti Penitenziari


Notizia del 22/07/2015 - ROMA
Letto (950 volte)
 Stampa questo articolo


E' stata fissata al prossimo 15 dicembre l'udienza nella quale i giudici della Cassazione valuteranno la legittimita' della sentenza del 31 ottobre 2014 con cui la I Corte d'Assise d'appello di Roma assolse tutti gli imputati nel processo per la morte di Stefano Cucchi. Ad occuparsi della vicenda sara' la quinta sezione della Suprema Corte.

Sulla morte del geometra romano, arrestato il 15 ottobre 2009 per droga e deceduto una settimana dopo nell'ospedale 'Sandro Pertini', contrastanti gli esiti del giudizio di primo grado rispetto a quello d'appello. Nel giugno 2013 la III Corte d'assise di Roma condanno' per omicidio colposo i medici del 'Pertini': al primario del reparto protetto per i detenuti, Aldo Fierro, inflisse due anni di reclusione, ai medici Stefania Corbi, Flaminia Bruno, Luigi De Marchis e Silvia Di Carlo un anno e 4 mesi ciascuno (un ulteriore medico, Rosita Caponetti, fu condannata a otto mesi per il reato di falso ideologico).

Furono invece assolti gli infermieri Giuseppe Flauto, Elvira Martelli e Domenico Pepe, nonche' gli agenti della polizia penitenziaria Nicola Minichini, Corrado Santantonio e Antonio Domenici.

Alla ottobre dello scorso anno i giudici d'appello ribaltarono la sentenza per i medici. La I Corte d'assise d'appello, infatti, mando' assolti tutti gli imputati. Contro questa sentenza, la Procura generale e i familiari di Cucchi hanno depositato ricorso in Cassazione, i cui giudici hanno adesso fissato a meta' dicembre l'udienza di discussione.

La Repubblica

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Grappa artigianale preparata dai detenuti nel carcere di Bologna


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

10 Riordino: perché negare l’evidenza dei benefici?