Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Caso Cucchi, legali della famiglia: agli agenti della Polizia Penitenziaria andava contestato omicidio preterintenzionale

Polizia Penitenziaria - Caso Cucchi, legali della famiglia: agli agenti della Polizia Penitenziaria andava contestato omicidio preterintenzionale


Notizia del 11/04/2013 - ROMA
Letto (1796 volte)
 Stampa questo articolo


Sbagliata tutta l'impostazione dell'accusa. Per i legali della famiglia Cucchi, agli agenti della penitenziaria andava contestato l'omicidio preterintenzionale e non le lesioni. Perché Stefano non era "un morto che camminava". Stefano, ha detto l'avvocato di parte civile nella sua requisitoria, era un "ragazzo magro che assumeva stupefacenti ma non un tossicodipendente all'ultimo stadio".

Si è scagliato contro i pm l’avvocato della famiglia, Alessandro Gamberini, definendo «squilibrata» l’imputazione che appesantisce la posizione dei medici e alleggerisce quella degli agenti penitenziari. E invece Cucchi, secondo il legale ieri ha esposto le sue conclusioni davanti alla terza corte d’Assise di Roma, fu prima «pestato nelle aule di tribunale» poi assistito da personale medico «negligente e incapace».

Una ricostruzione dei fatti diversa da quella fatta dalla procura che ha «provocato un dissesto tra parte civile e pm» che due giorni fa hanno chiesto condanne dai due ai sei anni per tutti gli imputati. Ma per la famiglia di Stefano Cucchi, come ripetuto più volte, tutto l’impianto accusatorio ha qualcosa che non va. I genitori del ragazzo morto nel 2009, Giovanni e Rita Calore, hanno comunque chiesto una provvisionale da 600mila euro ai 12 imputati. Centomila, invece, li ha chiesti il Campidoglio, auspicando la condanna, per i danni subiti: «Stefano Cucchi — ha detto l’avvocato Enrico Maggiore — avrebbe avuto diritto a chiedere e beneficiare dei servizi della comunità».

roma.repubblica.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

9 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

10 E'' stato ritrovato il Poliziotto penitenziario scomparso venerdì


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Giuseppe Simeone, sostituto commissario al Dap, 59 anni, stroncato da un infarto

4 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Diventa anche tu Capo del DAP!

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum