Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Caso Cucchi: un referto del pronto soccorso potrebbe prosciogliere gli agenti penitenziari

Notizia del 25/05/2012 - ROMA

Caso Cucchi: un referto del pronto soccorso potrebbe prosciogliere gli agenti penitenziari

letto 1895 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Il caso Cucchi ha una svolta per i poliziotti penitenziari che sono stati indagati.

Da una perizia è emerso che alcune lesioni, che erano state imputate a maltrattamenti subiti durante la detenzione, erano ferite riportate anni prima. Una di esse, relativa ad una frattura della vertebra lombare, risale addirittura a 6 anni prima a causa di una caduta mentre il signor Cucchi era in stato di ebrezza.  (ndr)
 
 La frattura della vertebra lombare L3 riscontrata dai medici del Fatebenefratelli che visitarono Stefano Cucchi qualche giorno prima della sua morte, avvenuta il 22 ottobre del 2009 presso la struttura protetta dell'ospedale Sandro Pertini, era vecchia di almeno sei anni. 
La procura di Roma lo ha scoperto acquisendo un certificato del pronto soccorso dello stesso Pertini dove il geometra si presento' il 25 agosto del 2003, senza poi accettare il ricovero, "per una asserita caduta accidentale in seguito ad assunzione di bevande alcoliche".
Il Sappe interviene per fare chiarezza su questa delicata questione.
 "E' sicuramente importante e significativo il documento acquisito dalla Procura di Roma e del quale oggi si e' avuto notizia dal quale si accerta che Stefano Cucchi presentava delle lesioni alla schiena che si era procurato nel 2003 a seguito di una caduta accidentale per l'assunzione di alcoolici e per una crisi epilettica. 
Episodio del quale probabilmente neppure i familiari erano a conoscenza, visto che non ci sembra ne abbiano mai pubblicamente parlato. Certamente aiuta a fare piu' chiarezza sulle cause della morte del povero ragazzo. Attendiamo dunque con serenita' gli accertamenti della magistratura". 
 
Lo dichiara, in una nota, Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe). "Ricordo che la rigorosa inchiesta amministrativa disposta dal Capo del Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria Franco Ionta sul decesso di Stefano Cucchi escluse responsabilita' da parte del Personale di Poliziapenitenziaria - aggiunge - in particolare di quello che opera nelle celle detentive del Palazzo di Giustizia a Roma. La nostra convinzione e' che a Piazzale Clodio la Polizia Penitenziaria ha lavorato come sempre nel pieno rispetto delle leggi, con professionalita' e senso del dovere". 
 
"Ci auguriamo che anche gli approfondimenti giudiziari - prosegue Capece - confermino questa nostra convinzione. Di sicuro rigettiamo ogni tesi manichea che ha associato e associa piu' o meno velatamente al nostro lavoro i sinonimi inaccettabili di violenza, indifferenza e cinismo." "Confidiamo che la magistratura accerti, come sempre con serenita', equilibrio e pieno rispetto dei valori costituzionali, gli elementi di cui e' in possesso'' conclude Capece. 
STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

2 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

3 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

4 La fidanzata: porti la divisa in modo indegno. Poliziotto penitenziario consegnava telefoni e droga in carcere a Bologna

5 Agente penitenziario arrestato per intralcio alla giustizia e falso nel carcere di Milano San Vittore Francesco Di Cataldo

6 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

7 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

8 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

9 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

10 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

2 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

3 Il Messaggero: stanziati fondi per rinnovo contratto polizia, dovrebbero essere circa 100 euro a regime

4 Congedo programmato e malattia

5 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

6 Cacciati dalla sede centrale torneranno a lavorare in periferia, ma nel frattempo ...

7 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

8 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

9 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?