Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Cassaforte rubata a Pavia: ecco come hanno fatto a rubarla

Polizia Penitenziaria - Cassaforte rubata a Pavia: ecco come hanno fatto a rubarla


Notizia del 19/09/2013 - PAVIA
Letto (5808 volte)
 Stampa questo articolo


E’ stata ritrovata vicino ad un muro esterno del carcere di Pavia, la cassaforte rubata nella notte tra martedì e mercoledì dell’ufficio di ragioneria dell’istituto. I malviventi l’hanno svuotata del contenuto, pari a circa 5 mila euro tra soldi in contanti e oggetti di valore e poi l’hanno abbandonata.

Un furto che sembra un atto dimostrativo, quasi di sfida, di qualche mente criminale che ha voluto far vedere che sapeva bene come e dove colpire. «Il colpo è avvenuto in un’ala del carcere che è distante dal padiglione in cui si trovano i detenuti», ha commentato la direttrice del carcere, Iolanda Vitale, limitandosi solo a dichiarare: «È in corso un’indagine per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e risalire agli autori. Per il resto c’è poco da aggiungere. Il furto è stato scoperto questa mattina dal personale addetto all’ufficio. La cassaforte era stata smurata e portata via». Dentro anche i soldi dei detenuti, depositati per le loro necessità dalle famiglie.

I ladri, probabilmente più di uno considerando il peso della cassaforte portata via, non sono entrati nel perimetro più interno della struttura, dove si trovano le celle. Hanno scavalcato il muro più esterno, calandosi all’interno del cortile dei servizi. Da lì sono entrati, forzando una porta nella palazzina della Polizia Penitenziaria. Poi sono scesi nei sotterranei, dimostrando di conoscere bene il percorso che dovevano compiere per accedere alla palazzina degli uffici della direzione senza farsi vedere dalla sorveglianza.

Forzando una seconda porta, sono quindi risaliti dai sotterranei nella palazzina della direzione e al piano superiore hanno individuato e forzato una terza porta, quella dell’ufficio della ragioneria, dove c’era la cassaforte, che hanno smurato dal basamento sul quale era fissata. Poi con la cassaforte hanno compiuto lo stesso percorso a ritroso: sono stati ritrovati nei sotterranei dei calcinacci persi dalla cassaforte smurata. Quindi hanno riscavalcato il muro e se ne sono andati. Il furto sarebbe avvenuto dopo la mezzanotte, ma è stato scoperto solo ieri mattina.

qn.quotidiano.net

Beffa nel carcere di Pavia: rubata la cassaforte della direzione con i conti correnti 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Commissione Antimafia: 41bis è insostituibile e convenzione tra DAP e Servizi segreti va riscritta, troppe ombre


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia