Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Catturato l'evaso da Pordenone, nel frattempo ha violentato un'altra donna

Polizia Penitenziaria - Catturato l'evaso da Pordenone, nel frattempo ha violentato un'altra donna


Notizia del 18/10/2014 - PORDENONE
Letto (1472 volte)
 Stampa questo articolo


Dormiva in un’auto a Selvazzano, il tunisino di 28 anni, Taoufik Souilah, uno "stupratore seriale", evaso ieri dal carcere di Pordenone. È stato arrestato dalla Polstrada in mattinata. L’uomo, un addetto alle pulizie, era evaso dopo aver aggredito un agente di Polizia Penitenziaria in servizio alla portineria. Nella notte ha aggredito e violentato una donna a Scorzè, le ha rubato la macchina e con questa è fuggito fino a Padova. La vittima, una ragazza di 28 anni, è adesso ricoverata all'ospedale di Mirano.

Si tratta di un «pluripregiudicato, con una serie di reati quali sequestro di persona, rapina aggravata e violenza sessuale, e che nonostante questo profilo criminale è stato ammesso a lavorare nelle aree aperte del carcere». L’agente è stato colpito con un violento colpo in testa che ne ha provocato lo stordimento: «in quel momento in carcere c’erano solamente tre poliziotti penitenziari di servizio».

Le ricerche dopo la fuga sono state estese a tutto il Nordest. Il detenuto probabilmente aveva studiato il piano di evasione nei particolari, perché tra i vari pulsanti che aprono le porte automatiche delle numerose sezioni l’uomo ha individuato senza incertezze i due che potevano permettergli di raggiungere l’esterno. Nonostante l’allarme sia scattato pochi secondi dopo, del fuggitivo non c’è stata alcuna traccia alcuna traccia per diverse ore. Fino all’intervento risolutivo della Polstrada a Selvazzano.

A febbraio il sequestro di un'infermiera a Padova. L'uomo ha un precedente violento proprio in città. Nel febbraio scorso aggredì e rapì un'infermiera in via San Massimo, sequestrandola in auto, esattamente come ha fatto la scorsa notte. L'aggresione solo per caso non sfociò in violenza sessuale perché arrivato a Camin aveva incrociato la "Corri per Padova" e vedendo i lampeggianti della polizia che scortava i corridori era scappato per la paura. Legata con una sciarpa e immobilizzata all’interno della sua stessa auto, l'infermiera era rimasta sotto scacco dell’aguzzino per quasi mezz’ora.

Gli altri episodi. L'uomo si è reso protagonista di altri gravissimi reati in città. Ha rapinato una donna in via Trieste tappandole la bocca e rubandole l’auto, ha derubato e violentato due prostitute in corso Stati Uniti, ne ha rapinate altre due sempre in quella zona e poi ha fatto rifornimento in un’area di servizio andandosene senza pagare.

nuovavenezia.gelocal.it

Detenuto evade dal carcere di Pordenone: colpisce il Poliziotto della portineria e scappa

STATISTICHE CARCERI REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA
Statistiche carceri Regione Friuli-Venezia Giulia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Riordino: chi non vuole i vice questori della Polizia Penitenziaria?