Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Celle dipinte di rosa per calmare i detenuti: non funziona la sperimentazione svizzera

Polizia Penitenziaria - Celle dipinte di rosa per calmare i detenuti: non funziona la sperimentazione svizzera


Notizia del 16/12/2013 - ESTERO
Letto (1923 volte)
 Stampa questo articolo


Nessun effetto positivo dopo l'esperimento nel carcere zurighese di Pöschwies. L'idea di pitturare le celle penitenziarie di rosa, con l'obiettivo di rendere più tranquilli i detenuti, non funziona: è quanto emerso da uno studio empirico condotto nel carcere zurighese di Pöschwies, il più grande della Svizzera. "Finora non abbiamo praticamente notato alcun effetto", ha affermato Thomas Noll, fino all'anno scorso capo-esecuzione delle pene a Pöschwies e attualmente direttore del centro svizzero di formazione del personale penitenziario, in un servizio radiofonico diffuso oggi dalla SRF..

Per 18 mesi nella struttura di Regensdorf (ZH) sono stati osservati complessivamente 60 detenuti: il personale ha tenuto d'occhio 30 persone ospitate in celle rosa e altrettante in stanze normali. Il grado di aggressività è stato protocollato al primo e al terzo giorno di soggiorno in cella: non sono al riguardo emerse differenze significative. Pöschwies non è l'unica prigione che ha tentato la strada del colore rosa: nella Svizzera tedesca esistono attualmente una ventina di celle di questo tipo. C'è chi però nel frattempo ha già fatto marcia indietro: è il caso del penitenziario grigionese di Realta, dove dopo due anni di esperimento rosa una cella è tornata nel 2012 nuovamente bianco-grigia.

tio.ch

Carceri dipinte di rosa per attenuare l'aggressività dei detenuti: succede in Svizzera

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

3 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

4 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

5 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

6 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

7 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane

8 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

9 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

10 Firenze Sollicciano … tanto tuonò che NON piovve