Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Centomila euro in arrivo per il muro di cinta del carcere di Lucca

Polizia Penitenziaria - Centomila euro in arrivo per il muro di cinta del carcere di Lucca


Notizia del 21/09/2012 - LUCCA
Letto (1483 volte)
 Stampa questo articolo


Direttore che conferma lo stato di difficoltà in cui si trova la struttura e i provvedimenti in atto anticipati ieri dal nostro giornale. Nei giorni scorsi, infatti una lettera del Sappe, il sindacato autonomo di polizia, firmata dal segretario nazionale Donato Capece ha denunciato la grave situazione di pericolo che si è venuta a creare nella Casa circondariale di Lucca. Ai primi di settembre un solaio è stato dichiarato inagibile e per scongiurare il pericolo di crolli sono stati puntellati alcuni soffitti, con il conseguente trasferimento di parte dei detenuti o in altre strutture o in altre sezioni non adeguate e con il conseguente aggravio di lavoro per i poliziotti penitenziari. 

«Come provvedimento di urgenza — spiega il direttore — è stato necessario organizzare in tempi brevissimi il trasferimento di 60 detenuti, ospitati nella prima sezione della struttura. Le prime 30 persone sono state già trasferite in altre strutture similari alla nostra all’interno del territorio regionale. Per altri 30, però, proprio a causa della difficile condizione carceraria di perenne affollamento non è ancora stato possibile trovare una sistemazione adeguata. Mi sento di rassicurare sul fatto che, a livello dipartimentale, si stia facendo tutto il possibile per risolvere il problema in breve tempo e per trasferire i detenuti il più vicino possibile, ma nessuno ha la bacchetta magica». Per quanto riguarda gli interventi necessari per rimettere in sesto il San Giorgio il direttore commenta che, tutto sommato, negli ultimi due anni la situazione è andata migliorando.
 
«Anche se siamo lontani dal risolvere tutti i problemi — aggiunge Francesco Ruello — si deve tenere presente che negli ultimi 4 o 5 anni non c’erano mai stati fondi disponibili per interventi straordinari. Invece, entro la fine di quest’anno potrò impegnare una cifra che si aggira intorno ai 100mila euro circa, per la ristrutturazione del muro perimetrale, che, ormai da tempo, necessita di lavori urgenti e importanti, perché in pessime condizioni e a rischio sicurezza sia per il personale che per i detenuti. Inoltre saremo in grado — conclude —, anche di intervenire per migliorare le condizioni delle docce, di un’altra sezione. Per quanto riguarda, invece, il solaio pericolante stiamo attendendo che ci vengano messi a disposizione i fondi necessari ad intervenire, ma sono già state fatte prime azioni per garantire la sicurezza».
 
lanazione.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

5 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

6 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

9 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

10 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

4 Ma chi siamo?

5 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

6 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia