Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Chiesto il rinvio a giudizio per Agente di Polizia Penitenziaria di Piacenza per presunta complicità in pestaggio di un detenuto

Polizia Penitenziaria - Chiesto il rinvio a giudizio per Agente di Polizia Penitenziaria di Piacenza per presunta complicità in pestaggio di un detenuto


Notizia del 04/02/2013 - PIACENZA
Letto (2073 volte)
 Stampa questo articolo


Chiesto il rinvio a giudizio. Un genovese picchiato brutalmente perché denunciò favoritismi. Nei guai anche un agente della Polizia Penitenziaria.

La procura di Piacenza ha chiesto il rinvio a giudizio di due detenuti e un agente della Polizia Penitenziaria accusandoli di tentato omicidio in concorso. L’udienza è stata fissata dal giudice per le indagini preliminari Gianandrea Bussi. La vicenda risale al luglio del 2011 quando un detenuto genovese di 45 anni venne brutalmente picchiato da due immigrati, un sudamericano di 23 anni e un marocchino di 36 anni. Secondo gli inquirenti, a quel pestaggio avrebbe partecipato anche l’agente. Futili - anche se ritenuti importanti all’interno del carcere - i motivi che avrebbero portato alla spedizione punitiva: piccoli favori all’interno delle celle, garantiti dal poliziotto della penitenziaria, e il fatto che il genovese sembra avesse “la lingua lunga” perché aveva denunciato i favoritismi. All’agente, il sostituto procuratore Ornella Chicca, titolare dell’indagine, ha contestato anche alcuni episodi di falso.

Il detenuto pestato era stato ridotto in gravi condizioni e venne ricoverato in ospedale per un mese e poi trasferito in un’altra struttura, per evitare ritorsioni. Il 45enne si trovava in un corridoio con un altro detenuto. Quest’ultimo aveva ricevuto una gomitata ed era scappato. Il 45enne era così stato aggredito, buttato a terra e colpito da calci e pugni in tutto il corpo, specialmente in viso. L’agente, secondo le indagini, sarebbe accorso, ma “sarebbe rimasto a guardare”.

Nel dicembre del 2011 l’inchiesta ebbe una svolta, perché la procura chiese lirresto dei due detenuti e dell’agente. Questo grazie agli interrogatori e alle immagini riprese dalle telecamere interne al carcere che avevano permesso di ricostruire la dinamica del fatto. L’agente è assistito dagli avvocati Benedetto Ricciardi e Luigi Alibrandi, mentre gli immigrati sono difesi da Piero Spalla e Wally Salvagnini. Il detenuto pestato, infine, si costituirà parte civile con l’avvocato Paolo Cattadori.

www.ilpiacenza.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

5 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

6 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

7 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

8 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

9 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario

10 Nuovi particolari su evasione da Frosinone: i complici sono saliti sul muro di cinta con una scala


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

4 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

5 Riordino vuol dire mettere ordine

6 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna