Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Chiudono 4 carceri in Svezia: pochi detenuti e più misure alternative

Polizia Penitenziaria - Chiudono 4 carceri in Svezia: pochi detenuti e più misure alternative


Notizia del 12/11/2013 - ESTERO
Letto (2876 volte)
 Stampa questo articolo


In Svezia non sanno neanche cosa vuol dire "indulto". Né tantomeno l'amnistia. Semplicemente perché non ve n'è bisogno. Negli ultimi tempi i detenuti sono calati costantemente e, di conseguenza, il sovraffollamento delle carceri non è neanche lontanamente ipotizzabile. Facile, dunque, spiegare perchè il Governo di Stoccolma decide di concedersi il lusso di chiudere ben quattro prigioni nel Paese quelle di Åby, Håja, Båtshagen e Kristianstad – oltre a un centro di recupero. Tutte strutture che saranno vendute o riconvertite. I numeri della nazione scandinava parlano chiaro. Il tasso di criminalità negli ultimi 3 anni ha subito un calo drastico: diminuito dell’1% all’anno sin dal 2004, il numero dei carcerati è sceso ulteriormente del 6% dal 2011 al 2012. E gli esperti sono certi che le percentuali saranno confermate anche nel 2013. “Abbiamo constatato una straordinaria riduzione nel numero di detenuti che ci consente di chiudere alcune delle nostre infrastrutture che al momento non risultano necessarie”, ha spiegato Nils Oberg, a capo dell’autorità penitenziaria svedese.

La domanda è legittima. Gli svedesi non delinquono più? Secondo Hanns Von Hofer, professore di criminologia all’Università di Stoccolma, il drastico calo di carcerati potrebbe essere interpretato guardando alle nuove politiche governative in fatto di detenzione: i giudici stanno assegnando pene più miti per reati in fatto di droga, furti e crimini violente, e condizioni di libertà vigilata anziché brevi pene in carcere. "Dovremmo ancora insistere molto sulla riabilitazione dei detenuti, per fare in modo che possano poi tornare a inserirsi correttamente nella società, una volta usciti dal carcere" spiega Von Hofer.

Secondo l’International Centre for Prison Studies, nella classifica dei Paesi con il più alto tasso di detenuti la Svezia si colloca al 112 esimo posto (6,364, cioè 67 ogni 100,000 abitanti). L’Italia si piazza 27esima (64,835 reclusi, 106 ogni 100,000). Sono gli Stati Uniti il paese con più persone dietro le sbarre: 2,239,751 persone (716 ogni 100,000). Seguiti dalla Cina, con 1,640,000 carcerati (475 ogni 100,000). E la Russia dove i detenuti sono pari a 681,600 ( 475 ogni 100.000).

fanpage.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

10 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946