Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Chiusura carcere di Empoli: sconcerto tra i Poliziotti penitenziari e gli altri operatori

Polizia Penitenziaria - Chiusura carcere di Empoli: sconcerto tra i Poliziotti penitenziari e gli altri operatori


Notizia del 26/07/2016 - FIRENZE
Letto (1582 volte)
 Stampa questo articolo


«Sconcertati», questa la reazione del personale di Polizia Penitenziaria, del comparto ministeri e quello sanitario alla chiusura del carcere di Pozzale. «Dall'agosto 2010, data della riapertura della struttura empolese - spiega il personale - l'istituto è stato gestito secondo il moderno principio della sorveglianza dinamica, con ottimi risultati sia a livello trattamentale che di sicurezza interna, difatti gli eventi critici sono praticamente inesistenti e le recidiva delle detenute è fra le più basse a livello nazionale. In un periodo in cui molti si fanno bandiera dei diritti dei detenuti e delle condizioni di sovraffollamento e di vita nelle carceri italiane, non ci si capacita di come sia possibile smantellare una struttura all'avanguardia nei progetti trattamentali, senza sovraffollamento e che funziona». «Sbalordiscono i tempi e le modalità con cui il ministero della giustizia vorrebbe mettere in atto questo cambiamento, come se le donne e gli uomini che quotidianamente lavorano con impegno e dedizione nella struttura empolese fossero semplicemente delle pedine da poter spostare a piacimento e non delle persone con una loro realtà personale e familiare basata anche sul luogo di lavoro - vanno avanti - dopo anni e anni di letargia istituzionale, di rinvii per l'apertura delle Rems per gli ospiti dell’Opg, di commissariamenti, di proroghe concesse e non sfruttate dalle istituzioni, si chiede al personale del di Empoli di decidere in quattro e quattr'otto del proprio futuro, di cambiarlo, di scegliere un'altra sede, di reinventarsi velocemente una vita perché le priorità delle Istituzioni sono altre».

«Se per il personale di ruolo dell'amministrazione penitenziaria è sottoposto "solo" ad una procedura forzata di trasferimento - si va avanti - il personale sanitario, che in gran parte è dipendente di una cooperativa convenzionata con l'Asl, ha ancora meno certezze riguardo la propria sorte lavorativa, i loro posti di lavoro sono a rischio. Le istituzioni locali e regionali tutte, essendo le uniche responsabili del mancato superamento degli Opg,e quindi della loro

chiusura, anziché trovare soluzioni inadeguate e inefficienti in strutture che invece efficienti lo sono eccome, dovrebbero farsi di nuovo carico del problema e risolvere la questione, senza gravare sulla vita di circa 50 famiglie che non hanno alcuna colpa, in modo definitivo ed efficace».

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei Funzionari del Corpo. Capitolo 2

3 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

4 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

5 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

6 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

7 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

8 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 Ma chi siamo?