Aprile 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2018  
  Archivio riviste    
Clamorosa dichiarazione del Ministro Cancellieri che solleva lo scandalo dei dati falsi del DAP sul sovraffollamento

Polizia Penitenziaria - Clamorosa dichiarazione del Ministro Cancellieri che solleva lo scandalo dei dati falsi del DAP sul sovraffollamento


Notizia del 18/10/2013 - ROMA
Letto (5664 volte)
 Stampa questo articolo


Clamorosa rivelazione del Ministro della Giustizia sul sovraffollamento delle carceri: per anni in DAP ha fornito dati falsi sulla effettiva capienza dei posti disponibili in carcere.

«Questa storia del numero dei posti letto in carcere è tutta vera, avete ragione voi. Sono effettivamente meno». Il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri conferma così i dati di Antigone, che da anni lo dice chiaramente. «La capienza regolamentare nei 206 istituti di pena italiani è di 37 mila posti e non 47. 615, come sostiene il Dap», spiega il presidente dell’associazione Patrizio Gonnella. Tutto vero, dice la Guardiasigilli. Che spiega anche il perché. «Rattoppi». «Carceri vecchie». Insomma, «come capita in tutte le migliori famiglie», «in qualche posto piove», «a volte qualcosa si rompe». E quindi «i posti letto sono meno» di quelli ufficiali. Circa 10 mila in meno.

«MI E’ VENUTO UN COLPO» - «Quando ho visto i dati di Antigone, mi è venuto un colpo», ha ammesso la Guardiasigilli, intervenendo martedì al convegno «Carcere, immigrazione e diritti umani nello spazio costituzionale europeo», organizzato a Roma dall’Università Roma tre e dalle associazioni Antigone, Progetto diritti e Open society foundation. E anche Antigone, «la mia eroina», «si sarebbe indignata moltissimo». Anche perché, se i posti sono meno, tocca rivedere anche i dati sul sovraffollamento. I calcoli li ha fatti Gonnella: «Con i 63,758 detenuti attuali, le percentuali hanno raggiunto il 175%, e non il 136%, come sostiene l’amministrazione penitenziaria». Numeri che porterebbero l’Italia ai primi posti tra i paesi del Consiglio d’Europa. «Visto che la Grecia si ferma a un tasso del 136,5% e la Francia al 113, 2%».

«PROBLEMA SOTTOVALUTATO PER 30 ANNI» - «Per trent’anni - ha spiegato Cancellieri - abbiamo pensato che le cose si sarebbero sistemate da sole». Poi è arrivata l’Europa. E in particolare la sentenza Torreggiani, per cui l’Italia dovrà risolvere l’emergenza carceraria entro maggio. Senza questa sentenza, «probabilmente non avremmo affrontato la situazione con la determinazione con cui la stiamo affrontando adesso». Per questo «ringraziamo l’Europa che ci ha richiamato ai nostri doveri».

Corriere della Sera

In un Paese normale dopo lo scandalo dei dati falsi sulla capienza delle carceri qualcuno sarebbe stato messo alla porta ...

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

2 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

3 Stipendi comparto Difesa e Forze dell''Ordine, arretrati a maggio, ecco le cifre

4 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

5 Detenuto scatenato a Santa Bona: feriti cinque agenti di Polizia Penitenziaria

6 I Carabinieri Nas alla Dozza. Mensa della penitenziaria nel mirino

7 Forze Armate e di Polizia: ecco cosa prevede il contratto di Governo Lega-M5S

8 I giudici litigano tra loro, 28 boss e affiliati escono dal carcere

9 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato

10 Caso Cucchi, carabiniere accusa colleghi: "Dopo botte scaricarono su penitenziaria"


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Fermate il mal di vivere dei poliziotti penitenziari!

3 Dopo aver depotenziato il regime detentivo, ora si vogliono metter fuori altri detenuti

4 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

5 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

6 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

7 La perquisizione straordinaria

8 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

9 Sorveglianza dinamica …. quando al Dap si rifanno il maquillage senza trucco e parrucco

10 Sindacalismo e Agenti di Custodia. Un’occasione per conoscere la nostra storia (*)