Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Collaboratore di giustizia Giuseppe Barba trovato in possesso di droga nel carcere di Lecce

Polizia Penitenziaria - Collaboratore di giustizia Giuseppe Barba trovato in possesso di droga nel carcere di Lecce


Notizia del 09/03/2016 - LECCE
Letto (1922 volte)
 Stampa questo articolo


Droga nel carcere di Lecce, finisce nuovamente nei guai il collaboratore di giustizia Giuseppe Barba di Gallipoli. Nelle scorse ore, dopo i colloqui con alcuni familiari, Barba è stato perquisito dalla Polizia Penitenziaria nella casa di reclusione di Borgo San Nicola e trovato in possesso di 6 grammi e mezzo di hashish. Un altro quantitativo della stessa sostanza, circa 1,6 grammi, gli agenti hanno scoperto che lo aveva già ceduto poco prima a un altro detenuto.

La droga è stata sequestrata e Giuseppe Barba è stato accompagnato in ospedale per essere sottoposto a controlli più accurati, anche corporali, per scoprire se avesse ulteriori dosi di droga nascoste. Per lui, al momento, è scattata la denuncia per detenzione di sostanze stupefacenti. La Polizia Penitenziaria ha anche eseguito una perquisizione della sua casa a Gallipoli. Le indagini continuano, anche per accertare le responsabilità di chi ha portato in carcere la droga al detenuto.

Giuseppe Barba è rinchiuso nel carcere leccese dal 21 febbraio scorso per scontare la condanna definitiva a 5 anni e 9 mesi per mafia, in quanto riconosciuto colpevole di partecipazione al clan Padovano di Gallipoli. Come collaboratore di giustizia, nel processo Barba ha contribuito con le sue dichiarazioni a fare chiarezza sia sull'omicidio del boss Salvatore Padovano che sugli affari del gruppo stesso.

Per questo motivo nei suoi confronti la condanna, divenuta definitiva con la sentenza della Cassazione, è stata "scontata" rispetto a quelle che hanno colpito gli altri imputati.

quotidianodipuglia.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 I NAS dei Carabinieri chiudono la mensa del carcere di Terni

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 A Rebibbia mancano i Poliziotti: sospese le attività pomeridiane dei volontari

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

8 La protesta di Rebibbia: il Dap preannuncia trattativa sugli organici intra ed extra moenia

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale