Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Come il Vento: il film su Armida Miserere proiettato al Festival di Roma

Polizia Penitenziaria - Come il Vento: il film su Armida Miserere proiettato al Festival di Roma


Notizia del 12/11/2013 - ROMA
Letto (3784 volte)
 Stampa questo articolo


uori Concorso il film di Marco Simon Puccioni, con Filippo Timi. Una donna complessa, contradditoria, ferrea ma distrutta dalla sofferenza. è cosi l'Armida Miserere portata sul grande schermo da Valeria Golino nel film "Come il vento" di Marco Simon Puccioni, presentato oggi Fuori Concorso al Festival Internazionale del Film di Roma e in uscita al cinema il 28 novembre. Un film liberamente ispirato a una delle prime donne a dirigere un carcere in Italia, che dagli anni '80 riuscì pian piano ad affermarsi in un ambiente così duro e maschilista, guadagnandosi il rispetto con i suoi atteggiamenti anche duri, senza lasciarsi sopraffare dalle intimidazioni.

"Io non conoscevo Armida prima che il regista me ne parlasse - ha raccontato Valeria Golino alla conferenza stampa nello spazio Bnl al Festival - ho conosciuto la sua Armida, mi sono affidata al suo punto di vista, è una donna così complessa e piena di zone d'ombra, misteriosa. All'inizio non volevo fare questo film perché avevo paura, oggi è così difficile fare un film in Italia che non sia di puro intrattenimento, temevo che non trovassimo una distribuzione, poi mi ha convinto la voglia di farlo di Puccioni". Il film, girato in cinque regioni d'Italia, racconta la sua storia nell'arco di 15 anni, dal carcere di Sulmona, a Pianosa, all'Ucciardone, il suo rapporto con i detenuti, la sua professionalità ma anche la sua sofferenza dopo l'uccisione del compagno (Filippo Timi). Un dolore incolmabile, una ferita che non è riuscita mai a rimarginare, anche perché quella stessa giustizia per cui lavorava, ha continuato a deluderla, così come l'umanità in generale, fino a portarla al gesto estremo di togliersi la vita.

Il regista ha raccontato le difficoltà nel fare il film: "Il Dap per fortuna ci ha dato un grande aiuto e ci ha fatto entrare nelle carceri, non è stato semplice girare. La cosa particolare è stata che abbiamo incontrato tante persone che erano amici e allievi di Armida, compresa la sua guardia del corpo che l'ha trovata morta, è rimasta sorpresa nel vedere Valeria recitare. Il film è la mia Armida, la mia versione, volevo soprattutto parlare del suo percorso umano". E la Golino ha svelato di averla conosciuta davvero una volta: "L'ho incontrata brevemente un anno prima che morisse, ero andata a Sulmona con Emanuele Crialese a un piccolo festival di cinema per i detenuti, andavamo a mostrargli il film 'Respirò ed è stata un'esperienza molto toccante. Lei mi ha accolta e accompagnata e ci siamo fatti delle foto insieme. Studiando il personaggio ho visto alcune foto di Armida e ho ritrovato la nostra, me la ero scordata: è curioso che, anche se ci eravamo conosciute da poco, nello scatto siamo abbracciate e lei mi guarda. Mi ha fatto molto effetto".

TM News

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

3 Detenuto cinese violenta la figlia: compagno di cella marocchino lo sodomizza per un mese nel carcere di Prato

4 Poliziotto penitenziario travolto da auto mentre era in moto: è ricoverato in gravi condizioni

5 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

6 Ex scuola della Polizia Penitenziaria di Moastir pronta ad accogliere i migranti: quasi ultimati i lavori

7 Detenuto sorpreso ad aggiornare il proprio profilo Facebook dal carcere di Marassi

8 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

9 Bidognetti, il capoclan dei Casalesi, comunicava dal 41-bis con messaggi nascosti

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Celebrazioni 200 anni di storia del Corpo di Polizia Penitenziaria: autorizzata l’emissione della moneta d’argento da 5 euro

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 A chi danno fastidio i servizi di polizia stradale della Polizia Penitenziaria?

4 Riordino, organici dirigenziali: tra eccessi e sottodimensionamenti dei dirigenti della Polizia Penitenziaria

5 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

6 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

7 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

8 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

9 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

10 Anche i mafiosi hanno fame