Aprile 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2017  
  Archivio riviste    
Concussione e falso ideologico: condanna confermata per l'ex direttore del carcere di Pontedecimo

Polizia Penitenziaria - Concussione e falso ideologico: condanna confermata per l'ex direttore del carcere di Pontedecimo


Notizia del 27/05/2014 - GENOVA
Letto (2549 volte)
 Stampa questo articolo


Confermata dalla Cassazione la condanna a due anni e sei mesi di reclusione per concussione e falso ideologico nei confronti dell’ex direttore del carcere di Genova “Pontedecimo”, Giuseppe Comparone, accusato di aver ricevuto «favori sessuali» da una giovane detenuta marocchina, molto avvenente, in cambio dell’ammissione al lavoro esterno senza che ve ne fossero i presupposti e senza che nemmeno la donna, da poco entrata in carcere, ne avesse fatto richiesta.

Oltre a respingere il ricorso di Comparone contro il verdetto emesso dalla Corte di Appello di Genova, il nove marzo 2012, la Suprema Corte - sentenza 21606 della Sesta sezione penale depositata oggi e relativa all’udienza dello scorso 31 ottobre - ha rigettato anche il reclamo del Procuratore generale di Genova e del Procuratore della Repubblica di Genova che ritenevano l’ex direttore colpevole anche di violenza sessuale.

Nel ricorso in Cassazione, i Pg genovesi hanno fatto presente che la detenuta «ha sostenuto, indirettamente riscontrata da terzi, di aver dovuto subire le avances a sfondo sessuale del direttore, subendone l’indubbia posizione di supremazia e accettando i rapporti sessuali per non perdere i vantaggi già ottenuti (lavoro esterno)».

Ma i supremi giudici hanno condiviso quanto stabilito in appello: tra direttore e detenuta c’era un «rapporto paritario di natura corruttiva incentrato sulla sfera affettivo-sessuale», rapporto «scandito dalla remunerazione dei favori sessuali effettuata (con schema sinallagmatico) dal direttore del carcere col disporre il lavoro esterno della detenuta, pur in difetto dei presupposti».

Preso dalla «gelosia» nei confronti della ragazza, Comparone aveva anche stilato una relazione che metteva in cattiva luce un commissario penitenziario che era in contatto con la detenuta. Nel confermare il “no” alla concessione delle attenuanti generiche a Comparone che le chiedeva, la Cassazione ha fatto riferimento al «vasto discredito dell’immagine dell’amministrazione penitenziaria derivante dalla condotta dell’imputato» e alla gravià dei fatti «accresciuta dal contesto ambientale che ne è stato teatro».

ilsecoloxix.it

Incinta senza essere uscita dal carcere, indagine nel penitenziario di Genova

 

Condannato ex direttore carcere “ma non fu violenza sessuale”

 

Ricatti sessuali in carcere, ex direttore chiede abbreviato

 

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Arresti centro migranti di Capo Rizzuto: Poliziotto penitenziario consegnava pizzini agli ''ndranghetisti del carcere di Siano

2 Antonio Fullone nominato ufficialmente Direttore Generale: lascia la direzione del carcere di Poggioreale

3 Indagato l''ex direttore del carcere di Padova: sotto indagine il declassamento dall''alta sicurezza di 12 detenuti

4 Poliziotti penitenziari coinvolti nel caso Cucchi citano i Ministeri della Giustizia, Difesa e Interni: il GUP accoglie la richiesta

5 Poggioreale, hashish nascosto nelle suole delle scarpe. Polizia Penitenziaria denuncia cinque persone

6 Vacilla il Carcere modello di Bollate, detenuto con chiavi usb e coltelli. Il Direttore minimizza

7 Catturato detenuto tunisino e islamico radicalizzato: era evaso da permesso premio, Poliziotto penitenziario lo riconosce in stazione

8 Ristrutturazioni in corso nel carcere di Cuneo per ospitare di nuovo detenuti al 41-bis

9 Lucera, in fiamme auto di un poliziotto penitenziario

10 Carceri 41-bis: visita della Commissione Antimafia nelle carceri della Sardegna per verificare Cagliari Uta e Sassari


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Quanto fa guadagnare il servizio di polizia stradale della Polizia Penitenziaria al Ministero della Giustizia?

3 Il Consiglio dei Ministri approva definitivamente il Riordino delle Carriere

4 Vigilanza dinamica e affettività in carcere diventano legge

5 Riordino carriere: le commissioni parlamentari auspicano che il ruolo funzionari sia pienamente corrispondente alla Polizia di Stato

6 Skype per i mafiosi al 41-bis: arrivano puntuali le smentite, ma per i mafiosi in alta sicurezza come la mettiamo?

7 Rems, se qualcuno avesse raccolto i nostri allarmi ...

8 Il Re è nudo! Ma forse anche cieco e sordo ...

9 Carceri e sanità, intesa del Sappe con i medici aderenti allo SMI

10 Qualcuno crede che Facebook sia come lo Speaker’s Corner di Hyde Park