Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Condannati due poliziotti penitenziari per procurata evasione colposa: il detenuto tunisino era scappato dalla finestra dell''ospedale

Polizia Penitenziaria - Condannati due poliziotti penitenziari per procurata evasione colposa: il detenuto tunisino era scappato dalla finestra dell''ospedale


Notizia del 18/06/2016 - PADOVA
Letto (3099 volte)
 Stampa questo articolo


Affetto da tubercolosi, addosso solo un paio di pantaloncini, maglietta e infradito: sulla carta sorvegliato a vista 24 ore su 24. In realtà quella mattina del 3 settembre scorso i due agenti di Polizia Penitenziaria addetti alla sua vigilanza stavano facendo dell’altro e così il detenuto tunisino aveva potuto in tutta traquillità scappare attraverso la finestra. Nei guai sono finiti tutti e tre, visto che la procura ha chiesto il processo per il recluso Rayame Alla, 34enne detenuto, da allora sparito dalla circolazione, e per i due agenti Francesco Gallo, 32 e Raffaele Bruno, 37 anni, in servizio nel carcere di Padova.

Davanti al gup Mariella Fino a chiudere il conto con la giustizia sono state le due guardie che hanno scelto di patteggiare un anno, 4 mesi e 10 giorni di carcere con la sospensione della pena; per l’immigrato è stato disposto il rinvio a giudizio (il processo sarà il 21 novembre). Falso e procurata evasione colposa i reati contestati agli agenti che avevano inizialmente dichiarato di non essere riusciti a bloccare il balzo improvviso del giovane, capace di saltare dalla finestra del primo piano del reparto di Malattie infettive dov’era ricoverato. Invece era andata diversamente. Intanto non avevano controllato lo stato della finestra, altrimenti si sarebbero accorti che il detenuto aveva allentato le viti per aprirla; poi

non avevano vigilato in modo costante. Eppure nel registro di sorvegliando avevano indicato che l’evasione era avvenuta sotto i loro occhi alle 9. Al contrario la fuga (al tunisino è contestato il reato di evasione) era avvenuta tra le 8 e le 9 mentre nessuno lo controllava.

mattinopadova.gelocal.it

Detenuto affetto da tubercolosi evade dall'ospedale di Padova dove era piantonato

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

10 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

4 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

5 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

6 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

7 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

8 Ma chi siamo?

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia