Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Convalidato arresto del Poliziotto omicida: contestatogli anche il fatto di aver sparato alle spalle

Polizia Penitenziaria - Convalidato arresto del Poliziotto omicida: contestatogli anche il fatto di aver sparato alle spalle


Notizia del 15/07/2015 - CASERTA
Letto (2939 volte)
 Stampa questo articolo


Il gip del Tribunale di Napoli Nord, Francesco Chiaramonte, ha dato convalida dell'arresto dell'agente penitenziario Luciano Pezzella, 50 anni, l'autore della strage di Trentola Ducenta.

Il gip del Tribunale di Napoli Nord, Francesco Chiaramonte, ha dato convalida dell'arresto dell'agente penitenziario Luciano Pezzella, 50 anni, l'autore della strage di Trentola Ducenta, durante la quale sono rimasti uccisi Michele Verde, la moglie Enza e il figlio di Pietro, e il piccolo imprenditore ortofrutticolo Franco Pinestro. Pezzella, che resterà nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere dove è rinchiuso da domenica sera, ha ribadito la tesi già manifestata durante l'interrogatorio svolto dai carabinieri subito dopo i fatti, che ha sparato per difendersi da un'aggressione. Il sostituto della Procura di Napoli Nord Ilaria Corda gli ha però contestato la circostanza di aver colpito alcune delle vittime alle spalle.

Da indagini effettuate dalla difesa dei Verde, curata da Mario Griffo (i familiari di Pinestro sono difesi dai legali Tommaso Zara e Vincenzo Caterino), è emersa la presenza di un testimone che avrebbe sentito Michele Verde urlare «basta, basta» all'indirizzo di Pezzella dopo i primi due colpi sparati da quest'ultimo; sembra inoltre che Pezzella in passato, quando risiedeva a Lusciano, fosse stato denunciato per minacce. Oggi intanto a Napoli è stata effettuata l'autopsia sui quattro cadaveri dal medico legale incaricato dalla Procura, Emanuele Capasso; la relazione verrà depositata entro 90 giorni.

corrierequotidiano.it

Quel furgone mi dava fastidio: li ho uccisi perché faceva rumore. Le prime dichiarazioni del poliziotto omicida

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle

7 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

8 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

9 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

10 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

2 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

6 In sezione comme a la guerre

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

9 L’origine dei tatuaggi e l’implicazione del carcere

10 Sicurezza sul lavoro: il Documento di Valutazione dei Rischi