Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Cucchi aveva una frattura lombare recente: legali depositano nuova perizia

Polizia Penitenziaria - Cucchi aveva una frattura lombare recente: legali depositano nuova perizia


Notizia del 12/09/2015 - ROMA
Letto (990 volte)
 Stampa questo articolo


Stefano Cucchi, il geometra di 32 anni deceduto all'ospedale Sandro Pertini il 22 ottobre del 2009, a sei giorni dall'arresto per droga, presentava mia frattura lombare 'recente'. A rivelarlo e' il professor Carlo Masciocchi, presidente della Societa'' Italiana di Radiologia, la cui consulenza e' stata consegnata in procura da Ilaria Cucchi, sorella della vittima, e dall'avvocato Fabio Anselmo.

Secondo l'esperto tecnico, non solo la schiena di Cucchi era fratturata ma la prova dell'aggressione che aveva colpito e danneggiato la terza vertebra lombare era stata esclusa dalla superperizia disposta a suo tempo dalla corte d'assise. E' dunque questa la novita' del giorno che segue di appena 24 ore secondo cui il pm Giovanni Musaro', titolare dell'inchiesta bis aperta dopo un esposto della famiglia Cucchi e dopo le motivazioni della sentenza d'appello che suggeriva un'altra pista investigativa (a seguito dell'assoluzione di tre agenti della penitenziaria), sta indagando sulla condotta di alcuni carabinieri della stazione di Tor Sapienza dove Cucchi fu portato la notte dell'arresto.

Esaminando la documentazione medica, Masciocchi ha stabilito che "le fratture riscontrate sembrano essere assolutamente contestuali e possono essere definite, in modo temporale, come 'recenti'", ovvero comprese in una 'finestra temporale' "che, dal momento del trauma all'esecuzione dell'indagine radiologica o di diagnostica per immagini, e' compresa entro 7-15 giorni". Nel dibattimento in Corte d'assise, invece, si era detto che nella zona lombare non ci fossero fratture recenti, ma solo un'ernia e gli esiti di una frattura del 2003, mentre nella zona sacrale, una frattura recente. Il motivo della frattura lombare recente non vista e', per il professor Masciocchi, spiegato con "la forte sensazione che sia stato esaminato un tratto di colonna che include solo meta' soma di L3 fino alla limitante somatica superiore di L5.

In altri termini penso che sia stato tagliato il soma di L3".

Dunque, in attesa degli ulteriori approfondimenti della procura e' ancora prematuro parlare di svolta delle indagini ma non c'e' dubbio che gli accertamenti disposti dal capo dell'ufficio dei pm Giuseppe Pignatone stiano dando una speranza a Ilaria Cucchi da sempre convinta che il fratello sia stato sottoposto a pestaggio e che sia morto in conseguenza di quel pestaggio.

Lunedi' Ilaria e il legale incontreranno proprio il procuratore per fare il punto della situazione.

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Forze Armate: NoiPA è diventato un problema?

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

7 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

8 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

9 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Quanto il temporeggiatore arretra ...

3 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

4 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

5 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

6 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

7 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

8 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

9 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”

10 Esecuzione penale:come comportarsi quando si opera nei confronti di un minore