Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

Polizia Penitenziaria - Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


Notizia del 01/12/2016 - PADOVA
Letto (3537 volte)
 Stampa questo articolo


Dalla sua cella della casa di reclusione di strada Due Palazzi gestiva tranquillamente un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti a mille chilometri di distanza. Computer e pizzini. Erano questi i mezzi di comunicazione di Mario Pace, 57enne presunto esponente del clan Pillera-Cappello che sta scontando una condanna all'ergastolo per omicidio e associazione mafiosa.

Pace è uno dei sedici destinatari delle ordinanze di custodia cautelare eseguite nella giornata di ieri dai carabinieri del comando provinciale di Catania, con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina e marijuana. L'operazione è stata denominata Baly, dal nome di un chiosco che fungeva da snodo per le consegne dello stupefacente.

Tra Gravina e Mascalucia, località della provincia catanese, la banda gestiva un redditizio spaccio di droga, in grado di produrre tra il 2011 e il 2013 proventi per circa 30mila euro alla settimana. Riusciva infatti ad acquistare la cocaina di provenienza olandese a prezzi più competitivi rispetto a quelli del cartello di rifornimento controllato dalla criminalità organizzata. Lo smercio della droga avveniva non in una piazza di spaccio ben definita ma con un'attività molto dinamica, facilitata anche da una rete di clienti accreditati. 

Le direttive al gruppo criminale arrivavano dal carcere di Padova, dove è detenuto Mario Pace, che aveva a disposizione un personal computer, sequestrato dalla Polizia Penitenziaria nel corso delle indagini. Era comunque la sorella Rosa, sottoposta all'obbligo di firma, e legata a Roberto Vitale, uno dei vertici del sodalizio criminale, a fungere da messaggera dei pizzini che sarebbero stati consegnati durante i colloqui in carcere.

ilgazzettino.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Forze Armate: NoiPA è diventato un problema?

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

7 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

8 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

9 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Quanto il temporeggiatore arretra ...

3 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

4 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

5 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

6 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

7 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

8 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

9 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”

10 Esecuzione penale:come comportarsi quando si opera nei confronti di un minore