Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

Polizia Penitenziaria - DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo


Notizia del 16/06/2017 - FERRARA
Letto (7746 volte)
 Stampa questo articolo


Chi tocca o parla di Igor, finisce nei guai. Ne sanno qualcosa due sindacalisti e agenti della Polizia Penitenziaria di Ferrara, R. T. e F. R. che per dichiarazioni fatte alla trasmissione del pomeriggio di Canale 5 sono finiti sotto procedimento disciplinare da parte del Dap (dipartimento amministrazione penitenziaria) e ora su questo fatto la procura di Ferrara ha aperto un’inchiesta conoscitiva in cui i due dovranno chiarire le dichiarazioni che fecero nell’intervista televisiva.

T. e R. parlarono della permanenza di Igor Vaclavic (ancora nessuno lo conosceva come Norbert Feher, suo vero nome) in carcere a Ferrara (2011/2015), della sua buona condotta, e della liberazione anticipata, dicendo che il suo comportamento di basso profilo, faceva il chierichetto, mai problemi con nessuno e con agenti e autorità, sempre in disparte che gli fece avere in premio 630 giorni di bonus di pena ridotta , era funzionale ad uscire prima per poi tornare a delinquere, rubare, rapine e - come si è visto - uccidere. Insomma, aveva fatto il furbo. Inducendo in errore tutti coloro che poi lo premiarono. liberandolo prima.

Ora su queste dichiarazioni la procura cittadina - sollecitata da ministero giustizia e Dap vuole e deve vederci chiaro. Denis Lovison, legale dei due agenti di polizia (entrambi esperti con decenni di attività alle spalle qui al carcere “Satta”/Arginone di Ferrara) spiega che «daremo tutte le spiegazioni possibili».

I due agenti verranno ascoltati come testimoni non indagati, precisa lo stesso legale che non ha ancora ricevuto nessuna comunicazione. E aggiunge: «Loro parlavano nel ruolo di sindacalisti, non come agenti che custodivano Igor/Norbert (nell’intervista fu omessa questa precisazione, ndr) e le loro dichiarazioni sono state mandate in onda in modo parziale». Poiché la critica che loro facevano, era al sistema premiale dei detenuti, che aveva premiato anche Igor: ogni detenuto, per ogni sei mesi in carcere ha un beneficio di riduzione pena di 45 giorni. Spesso questo è solo un automatismo.

lanuovaferrara.gelocal.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 Serve sangue per la figlia di un collega: coinvolta in un incidente a Cosenza è in coma

4 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

5 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

6 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

7 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

8 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

9 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

10 Pacco esplosivo indirizzato a Santi Consolo: il mittente è indicato provocatoriamente come Giacinto Siciliano, il direttore del carcere di Milano Opera


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

4 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

5 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

6 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

7 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

8 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza

9 La "famiglia di caserma" e l''attesa del trasferimento vicino casa

10 Le nuove prospettive dell’Esecuzione Penale Esterna