Settembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Settembre 2017  
  Archivio riviste    
DAP blocca lettere inviate dal camorrista Giuseppe Falsone: dal 41-bis ha scritto missive di dubbia interpretazione

Polizia Penitenziaria - DAP blocca lettere inviate dal camorrista Giuseppe Falsone: dal 41-bis ha scritto missive di dubbia interpretazione


Notizia del 16/06/2017 - AGRIGENTO
Letto (3466 volte)
 Stampa questo articolo


Bloccate 4 lettere scritte dall'ex capo mafia provinciale Giuseppe Falsone, detenuto in una struttura penitenziaria di massima sicurezza, al regime del 41 bis (carcere duro). Prima ancora, analoga decisione era stata presa con il palmese Ignazio Ribisi, più volte condannato per mafia e altri reati, figura di spessore di Cosa Nostra agrigentina, e vicino al super boss Bernardo Provenzano, a cui venne impedito l'invio di una missiva alla moglie, scritta in un incomprensibile tedesco, e con dietro il sospetto che potesse contenere comunicazioni non consentite.

Ora viene fuori, che nei mesi scorsi, anche per il boss di Campobello di Licata, Giuseppe Falsone (catturato 7 anni fa a Marsiglia dopo una latitanza di oltre dieci anni) è stata bloccata la corrispondenza con l'esterno, in quanto alcune frasi contenute nelle missive, sarebbero di «dubbia interpretazione». Nei fogli scritti a mano, appare evidente, come al boss non va giù il regime carcerario. Il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria ha bloccato le missive, indirizzate a due associazioni, ad un noto settimanale nazionale e a un sacerdote. Il trattenimento della corrispondenza, poi è stato disposto dal Gip di Caltanissetta, osservando che «dal contenuto concreto delle missive stesse ci sono elementi di pericolo per l'ordine e la sicurezza pubblica».

Il Tribunale ha sottolineato come con la missiva indirizzata ai «carissimi amici» di un'associazione, Falsone avesse il fine esplicito di evitare il blocco delle comunicazioni. In un'altra missiva era allegato un volantino di una Onlus, sulla situazione dei detenuti e il consiglio «a mettere in atto uno sciopero della fame». Quanto alla lettera a un settimanale, il capomafia descrive il regime di cui all'art.41 bis «ed osserva come egli si trovi in compagnia di soli meridionali». Con riguardo al plico a un sacerdote, il boss dà una immagine distorta dell'istituto penitenziario. Le lettere sono state trattenute - scrive il Gip - «considerata la pericolosità sociale dell'ex capo di Cosa Nostra agrigentina, e impedire evidenti elusioni del predetto regime carcerario, oltre che la commissione di reati attraverso mirati contatti con l'esterno».

lasicilia.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Via la Polizia Penitenziaria dai Tribunali: vigilanza affidata a ditte private per recuperare un centinaio di Poliziotti dall''organico delle carceri, ma la Madia ne ha tagliati seimila

2 Quanto guadagna un poliziotto penitenziario?

3 Poliziotto penitenziario ferito alla testa da un detenuto: è in gravi condizioni

4 Ministro Orlando annuncia nuove assunzioni: 48 poliziotti in più nel 2017 e 57 come anticipo 2018

5 Condannato a tre anni e due mesi ex Agente penitenziario: vendeva droga e telefonini nel carcere di Aosta

6 Consegnava droga nel carcere di Brescia: arrestato Poliziotto penitenziario ora rinchiuso nel carcere militare

7 Detenuto autorizzato a lavorare all''esterno non rientra in carcere, il Garante: sono sorpresa

8 Invitati per un pranzo con Papa Francesco: due detenuti si danno alla fuga poco prima di arrivare

9 Al via il concorso per agenti di Polizia Penitenziaria: 197 posti disponibili

10 Detenuti ottenevano misure alternative per lavorare, ma le ditte erano false e il lavoro inesistente


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Pasquale Di Lorenzo, Sovrintendente di Polizia Penitenziaria ucciso dalla mafia il 13 ottobre 1992

2 Dichiarazioni Andrea Orlando: caserme gratuite per la Polizia Penitenziaria e Decreto trasferimenti sedi extra moenia

3 Il piano per azzerare la memoria della Polizia Penitenziaria con la scusa del decreto trasferimenti

4 Carceri, SAPPE: “Questo Governo toglie il pacco dono dell’Epifania ai poliziotti penitenziari per pagare l’aumento di stipendio dell’83% ai detenuti che lavorano: vergognoso!”

5 Gennaro De Angelis, Agente di Custodia ucciso dalla camorra il 15 ottobre 1982

6 Decreto Orlando sulla mobilità del personale: ma perchè il Ministro invece di perder tempo coi videomessaggi non istituisce la direzione generale del Corpo?

7 In memoria di Ignazio De Florio, Agente di Custodia ucciso in un agguato camorristico l''11 ottobre 1983

8 Dopo la circolare sul pacco dell''Ente Assistenza e Carità, i dubbi sulla nuova circolare: pagamenti vitto uniformi e armi

9 Scomparso stamattina a Roma il Professor Lionello Pascone, generale in congedo del Corpo di Polizia Penitenziaria

10 Riforma penitenziaria di fine legislatura, che forse favorisce solo il solito Gattopardo