Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
DAP condannato ancora una volta per mancato trasferimento legge 104

Polizia Penitenziaria - DAP condannato ancora una volta per mancato trasferimento legge 104


Notizia del 03/12/2013 - LECCE
Letto (3877 volte)
 Stampa questo articolo


E’ durato più di due anni il calvario giudiziario che ha visto coinvolto un agente di Polizia Penitenziaria salentino, a cui era stata respinta la domanda di trasferimento in una delle case circondariali di Lecce, Brindisi o Taranto.

La vicenda trae origine da un’istanza di trasferimento che l’agente salentino aveva presentato all’Amministrazione, nel settembre del 2011, al fine di ottenere il trasferimento, ai sensi della legge n. 104/90, nella sede più vicina alla residenza del nonno disabile affetto da grave disabilità.

L’agente, in un primo momento, aveva proposto ricorso, per il tramite dell’Avv. Alfredo Matranga, innanzi al Tar Lecce che lo aveva trasmesso al Tar dell’Aquila per competenza, poiché all’epoca il ricorrente svolgeva il corso a Sulmona.

Con sentenza pubblicata il 30 novembre, il TAR L’Aquila ha accolto il ricorso ritenendo illegittimo il diniego di trasferimento ex L. 104/92, considerato che l’amministrazione non ha motivato in ordine alla ritenuta insufficienza della documentazione allegata dal ricorrente a dimostrazione della sussistenza del richiesto requisito della indisponibilità all’assistenza del disabile da parte di altri familiari.

Per il TAR abruzzese, infatti, l’Amministrazione non ha chiarito chi, degli altri familiari coinvolti, potesse essere “disponibile”, in luogo del ricorrente, per prestare la necessaria assistenza e non ha spiegato perché le condizioni denunciate, oggettivamente comprovanti una situazione complessa, caratterizzata da familiari non completamente autonomi e non in grado di prestare, singolarmente, assistenza, non fossero, al contrario, rappresentative della dedotta “indisponibilità”.

Ha ancora aggiunto il Tar, l’Amministrazione, per di più, è sembrata del tutto ignara della documentazione allegata, limitandosi a fornire una motivazione del tutto generica e non tarata sulla concreta situazione rappresentata.

Pertanto, il Giudice Amministrativo ha infine ordinato all’Amministrazione, in sede di riedizione del potere, di provvedere sull’istanza del ricorrente esaminando compiutamente la documentazione prodotta agli atti (e l’ulteriore che l’istante vorrà o potrà produrre in proposito) e concretamente valutando, sulla base delle rappresentate condizioni, il requisito dell’indisponibilità come definito nella motivazione della sentenza.

L’Amministrazione è stata condannata, altresì, al pagamento delle spese processuali liquidate in euro 2.000,00 oltre accessori di legge.

corrieresalentino.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Due Agenti della Polizia Penitenziaria delle scorte soccorrono una bambina in preda ad una crisi epilettica

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

7 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Riordino: Ispettori di Polizia Penitenziaria favoriti nella progressione di carriera?


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

3 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

4 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

5 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

6 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

7 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

8 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

9 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

10 Riordino delle carriere: analisi dei contenuti del parere favorevole del Consiglio di Stato