Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
DAP perde ancora il ricorso contro lo spostamento di Leoluca Bagarella verso un carcere più dignitoso

Polizia Penitenziaria - DAP perde ancora il ricorso contro lo spostamento di Leoluca Bagarella verso un carcere più dignitoso


Notizia del 23/05/2015 - NUORO
Letto (2445 volte)
 Stampa questo articolo


Il Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria perde di nuovo contro Leoluca Bagarella.

Leoluca Bagarella  deve essere trasfrito dal carcere di Badu 'e Carros in un altro carcere dove la struttura riservata ai detenuti con il duro regime del 41 bis sia vivibile. Questo in sintesi il parere dei giudici del tribunale di sorveglianza di Sassari che ha respinto il ricorso presentato dal Dap (Dipartimento amministrazione penitenziaria) contro la decisione del tribunale di sorveglianza di Nuoro che aveva imposto il trasferimento del detenuto poiché non venivano rispettati i requisiti minimi per una carcerazione dignitosa.

Le avvocatesse Antonella Cuccureddu e Fabiana Gubitoso, che assistono Leoluca Bagarella, mafioso di Corleone, cognato del boss dei boss Totò Riina, avevano presentato un articolato esposto sostenendo che la sua detenzione era ai limiti della sopportazione umana per quanto riguarda i controolli 24 ore su 24 dei suoi movimenti nella cella con le telecamere e l'assenza di protezione per la "turca", il water sistemato al centro della gabbia proprio accanto al letto.

Leoluca Bagarella è ritenuto il responsabile di alcuni tra i più gravi fatti di sangue di Cosa Nostra, tra i quali la strage di Capaci.

Leoluca Bagarella presto in un altro carcere: Tribunale di sorveglianza impone una detenzione meno restrittiva

 

Regime 41-bis meno duro per Bagarella: il DAP si prende quindici giorni di tempo

STATISTICHE CARCERI REGIONE SARDEGNA
Statistiche carceri Regione Sardegna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

2 Tentativo di rivolta dei detenuti magrebini nel carcere di Prato: bloccato accesso alla terza sezione con brande

3 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

4 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

5 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

6 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

7 Poliziotto penitenziario aggredito con bastoni da detenuto nel carcere di Napoli Secondigliano

8 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

9 Poliziotto penitenziario trasportato d''urgenza in ospedale dopo aggressione da parte di un detenuto del carcere di Ariano Irpino

10 Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Terrorismo islamico: Polizia Penitenziaria armata anche fuori dal servizio. Emanata circolare DAP

2 In memoria di Antonio Muredda, Agente di Custodia ucciso il 22 agosto 1983

3 AGENTE ALLA BOLDRINI: VENGA SENZA PREAVVISO QUI C E UN SOLO AGENTE PER TRE PIANI

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

6 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Le proteste pretestuose

9 Il ''malvezzo'' lo rispediamo al mittente

10 L’importanza dell’attività di polizia all’interno delle carceri italiane