Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Delegazione Sappe nel carcere di Favignana: mancano troppi Poliziotti, sicurezza a rischio

Polizia Penitenziaria - Delegazione Sappe nel carcere di Favignana: mancano troppi Poliziotti, sicurezza a rischio


Notizia del 13/09/2017 - TRAPANI
Letto (2704 volte)
 Stampa questo articolo


A seguito dei recenti fatti di violenza successi a Favignana a danno di Poliziotti Penitenziari, la delegazione regionale del Sappe formata dai segretari: Eugenio D’AGUANNO e Fabio Ivan ADRAGNA ha effettuato in data odierna una visita presso l’Istituto Favignanese al fine di esprimere la solidarietà ai colleghi aggrediti ed evidenziare talune problematiche che possono inficiare la sicurezza dell’Istituto e degli agenti di P.P.

La delegazione Sappe ha evidenziato e stigmatizzato la totale mancanza di sottufficiali (Ispettori e Sovrintendenti) che fa gravare tutti i carichi di lavoro e responsabilità sugli assistenti capo e ciò, in violazione di legge, regolamenti e accordi sindacali.

Il Sappe chiederà al Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria di emanare in tempi brevi un interpello regionale affinché si possano destinare, anche temporaneamente presso la C.R. Favignana, Ispettori e Sovrintendenti al fine di colmarne, anche in parte, la carenza.

La delegazione Sappe ha appurato, con rammarico, che nonostante l’anno scorso avesse evidenziato alcune deficienze, nulla è stato fatto dagli Uffici Superiori al fine di rafforzare la sicurezza e migliorare i servizi alleviando il carico di lavoro degli assistenti capo che, invece, andrebbero premiati o elogiati pubblicamente perché svolgono tutt’ora, in tutti i turni,  mansioni superiori.

I gravi fatti di violenza nei confronti della Polizia Penitenziaria inoltre, ci inducono a chiedere il trasferimento di tutti i detenuti “internati” e destinare alla C.R. Favignana solo detenuti comuni che sicuramente non presentano le caratteristiche negative che di solito connotano i famosi “delinquenti abituali”.

Infine, pur apprezzando gli sforzi del Comandante di Reparto Commissario Capo Silvia Lupo, ed elogiando l’abnegazione degli Assistenti Capo (ultimo baluardo contro la tracotanza degli internati) il Sappe ha chiesto al Provveditore della Sicilia di non sottovalutare le problematiche di un piccolo Istituto quale può ritenersi la C.R. Favignana che certamente non può essere governato da un direttore part–time, ovvero di un direttore che talvolta dirige contemporaneamente due/tre istituti di pena e pertanto chiede che venga  individuato in tempi brevi  un direttore fisso che possa con continuità dirigere l’Istituto.

Sappe Informa

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

7 Uno Bianca, i fratelli Savi nello stesso carcere

8 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

9 Carcere di Salerno: detenuti si lanciano olio bollente, Agente ferito con arma da taglio, telefonino e chiavetta usb

10 Boss mafiosi nella stessa cella e a colloqui con le loro famiglie nello stesso momento: così impartivano ordini dal carcere di Padova


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Gratteri, Ardita, Stati Generali... fino ad oggi sono state ignorate tutte le proposte di riforma della Polizia Penitenziaria ...il 2018 sarà l’anno buono?

3 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

6 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

7 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

8 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia

9 Il servizio di tutoring e la beneficienza all''amministrazione

10 Lotta alle mafie: le parole di chi non ha omesso il carcere e la Polizia Penitenziaria