Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Detenuta del carcere di Como da fuoco al materasso: più di cinquanta persone coinvolte e intossicate

Polizia Penitenziaria - Detenuta del carcere di Como da fuoco al materasso: più di cinquanta persone coinvolte e intossicate


Notizia del 06/05/2013 - COMO
Letto (1262 volte)
 Stampa questo articolo


Incendia il materasso della cella: detenuta del carcere di Como mette a rischio la vita di 50 detenute e alcuni loro bambini. 

“Una detenuta italiana di 30 anni, arrestata una settimana fa per tentato omicidio, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, ha dato fuoco nella serata di ieri al materasso ed alle lenzuola del suo letto all’interno della cella del carcere. Un denso fumo acre e pericolose fiamme si sono subito propagate nel reparto detentivo, dove sono presenti 50 detenute alcune con bimbi piccoli”. Ne dà notizia il sindacato di Polizia Penitenziaria Sappe.

“Per fortuna, e grazie alla professionalità, al sangue freddo ed al senso del dovere delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria che hanno sfollato la sezione detentiva con grande professionalità il drammatico evento che poteva avere ben più gravi conseguenza è stato gestito con grandi capacità dai pochissimi poliziotti in servizio, che sono riusciti - rileva il Sappe - a gestire il drammatico evento con professionalità, capacità e tanto sangue freddo”. “Il grave episodio di Como, provocato dalla detenuta pare per protesta al sequestro di materiale non consentito presente nella sua cella durante una perquisizione, deve servire da spunto per una immediata verifica della salubrità dei luoghi di lavoro nei quali sono impiegati gli appartenenti alla Polizia Penitenziaria.

Esistono ad esempio - continua il Sappe - nuclei centrali e territoriali di vigilanza, Visag, che non vigilano. Il fumo tossico sprigionato dal materiale incendiato dalla detenuta ha messo a rischio l’incolumità di tutti le detenute che sono state immediatamente evacuate in altri spazi dell’edificio”. Il gesto della detenuta “ha causato l’inagibilità di un intero braccio detentivo e l’intossicazione degli agenti, i quali a rischio della loro incolumità si sono adoperati per mettere in salvo tutte le detenute presenti; queste ultime non hanno riportato nessun danno fisico.

Per la professionalità dimostrata dai poliziotti di Como, spero che il Ministero conceda loro un encomio”. “Va quindi a tutto il Reparto di Polizia Penitenziaria di Como il nostro plauso ed il nostro più vivo apprezzamento per come è stato gestito l’evento critico”, dice Donato Capece, Segretario generale del Sappe.

Adnkronos

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Due Agenti della Polizia Penitenziaria delle scorte soccorrono una bambina in preda ad una crisi epilettica

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Airola, clamorosa fuga dal carcere minorile. Sappe: evasione prevedibile: sicurezza era al minimo

7 Bordighera, Carabiniere investe un agente di Polizia Penitenziaria: si segue la pista passionale

8 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

9 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

10 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

3 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

4 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

5 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

6 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

7 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

8 Riordino delle carriere: analisi dei contenuti del parere favorevole del Consiglio di Stato

9 Riordino delle carriere: il Governo tuteli sindacati e co.ce.r. che sostengono il progetto del riordino contro la disinformazione

10 Chi chiede il rinvio del riordino pensa agli interessi del singolo e non a quelli di tutti ...