Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Detenuti decapitati in carcere brasiliano: l'ONU chiede spiegazioni

Polizia Penitenziaria - Detenuti decapitati in carcere brasiliano: l'ONU chiede spiegazioni


Notizia del 08/01/2014 - ESTERO
Letto (2035 volte)
 Stampa questo articolo


L’Onu ha chiesto l’avvio di «indagini immediate, imparziali ed effettive» sugli ultimi episodi di violenza avvenuti nel penitenziario brasiliano di Pedrinhas, a Sao Luis, capitale dello Stato di Maranhao. L’appello delle Nazioni unite, al quale ha fatto subito eco anche Amnesty International, fa seguito alla diffusione di un video raccapricciante, ieri, mostrando alcuni detenuti decapitati al termine di uno scontro tra gang rivali.

«Una barbarie mai vista», ha commentato la direttrice della ong Humans Right Watch Brasil, Maria Laura Canineu. «Siamo spiacenti di dover esprimere ancora una volta preoccupazione con quanto sta accadendo nelle prigioni brasiliane e di invitare le autorità a prendere misure immediate per riportare l’ordine nel penitenziario di Pedrinhas e in altri carceri del Paese, e ridurre il sovraffollamento offrendo condizioni dignitose alle persone private della libertà», ha scritto, in una nota divulgata oggi a Ginevra, l’Alto commissariato delle Nazioni unite per i diritti umani. A Pedrinhas, considerato il carcere più pericoloso del Brasile, sono stati commessi almeno 60 omicidi solo nel 2013.

online-news.it

Tre cadaveri di detenuti decapitati, crivellati da coltellate e bruciature: il video pubblicato oggi da un sito brasiliano rivela gli orrori che si ripetono quasi quotidianamente nel carcere di Pedrinhas, uno dei peggiori del Brasile, situato nel nord est del Paese.

E' la prova della violenza che regna nelle carceri del Paese latino, per altro regolarmente denunciata da Amnesty international: legge della giungla imposta dal crimine organizzato, condizioni di detenzione degradanti, corruzione della polizia militare, tortura.

Il video consegnato al sito del quotidiano Folha di Sao Paulo da un sindacato del settore penitenziario è particolarmente sconvolgente. Si vedono i cadaveri decapitati dei tre detenuti con i toraci crivellati da coltellate e bruciature. I prigionieri di una fazione rivale che hanno filmato le cruente immagini insultano le loro vittime scherzando e prendendone a calci i corpi riversi sul pavimento in un mare di sangue. Le immagini sono state girate il 17 dicembre nella prigione di Pedrinhas, a Sao Luis do Maranhao, dopo una ennesima violentissima rissa fra fazioni rivali.

tmnews.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Forze Armate: NoiPA è diventato un problema?

9 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

7 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”