Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Detenuti maggiorenni nelle carceri minorili: celle devastate e Poliziotti penitenziari aggrediti

Polizia Penitenziaria - Detenuti maggiorenni nelle carceri minorili: celle devastate e Poliziotti penitenziari aggrediti


Notizia del 18/08/2016 - ROMA
Letto (3451 volte)
 Stampa questo articolo


Torna alta la tensione nel carcere minorile Casal del Marmo, dove nei giorni a ridosso di Ferragosto si sono verificati numerosi gravi eventi critici tra le celle. La denuncia è del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. Sabato scorso, ad esempio, nel reparto giovani adulti 18-25 anni, i detenuti di quattro celle hanno protestato contro gli agenti della Polizia Penitenziaria devastando le celle. Poi, due detenuti si sono autolesionati il corpo tagliandosi le vene, ma sono stati prontamente ricoverati in infermeria e grazie all’intervento degli agenti è stato evitato il peggio. Ma non finisce qui. Il giorno successivo, nel reparto femminile, in una cella sono state incendiate lenzuola e materassi. La lista di azioni di protesta non è ancora terminata. Due giorni fa, nel reparto minori, c’è stata una rissa tra detenuti nordafricani: la Polizia Penitenziaria ha separato i detenuti e un agente è stato colpito e ferito.

Sulla vicenda è intervenuto il segretario Generale del Sappe Donato Capece, che ha rivolto solidarietà e vicinanza al personale di Polizia Penitenziaria e ha giudicato «la condotta dei detenuti coinvolti nei vari eventi critici irresponsabile e gravissima. Nel 2015 abbiamo contato nelle carceri italiane 7.029 atti di autolesionismo, 956 tentati suicidi sventati in tempo dalla Polizia Penitenziaria, 4.688 colluttazioni, 921 ferimenti». E ancora: «Avevamo detto che era un errore l’innalzamento dell’età dei presenti nelle carceri minorili: oggi, infatti, possono starvi anche donne e uomini di 25 anni. Da quando sono stati assegnati detenuti adulti, per effetto della legge 11 agosto 2014, n. 117, questi maggiorenni si comportano con il personale di Polizia e con alcuni minorenni ristretti con prepotenza e arroganza, caratterizzando negativamente la quotidianità penitenziaria. E la loro ascendenza criminale condiziona tanti giovani, che li vedono quasi come dei miti».

iltempo.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Carceri, salta la riforma: primo atto del nuovo Governo

3 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

4 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

9 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Giunge gradito … graditissimo il saluto del Ministro Orlando

6 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

7 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

8 L’elogio funebre di Nicolò Amato a Giuseppe Falcone

9 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

10 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane