Maggio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2017  
  Archivio riviste    
Detenuti manomettono tv del carcere per vedere canali vietati: aggressioni tra detenuti per vendetta

Polizia Penitenziaria - Detenuti manomettono tv del carcere per vedere canali vietati: aggressioni tra detenuti per vendetta


Notizia del 17/10/2015 - BIELLA
Letto (2166 volte)
 Stampa questo articolo


Due aggressioni nello spazio di poco tempo. Sembra salire la tensione all'interno del carcere cittadino. Alcuni giorni fa un detenuto di nazionalità marocchina è stato aggredito mentre si trovava nel locale docce del primo piano, da altri tre detenuti, poi scoperti essere due albanesi e uno italiano: i tre hanno approfittato del momento in cui era in corso l’accesso ai cortili passeggi per entrare nel locale docce e consumare l’aggressione, per poi mischiarsi nella massa degli altri detenuti. Il soggetto aggredito è stato trasportato in ospedale per le cure del caso se la caverà in sette giorni avendo riportato una ferita all’occhio curato con 4 punti di sutura. Subito scattata l’indagine per identificare i soggetti; ancora sconosciuti i motivi.

Fiamma in carcere

Rientrato dall’ospedale il marocchino, ha dato fuoco alla propria cella che nel frattempo era diventata una del terzo piano, provvedimento adottato per evitare che potesse incontrarsi proprio con i suoi aggressori. Il motivo dell’incendio sembra essere per protestare di questo suo spostamento; il detenuto voleva avere l’opportunità di consumare la sua vendetta personale, a quanto pare: a salvarlo dalle fiamme, è stato solo l’immediato intervento degli agenti in servizio che hanno dovuto evacuare l’intero reparto prima di domare le fiamme.

Ancora violenza

Nel pomeriggio dello stesso giorno al terzo piano, mentre i detenuti trascorrevano la serata nei corridoi consentiti, un detenuto approfittava per entrare in una stanza ed aggredire un altro detenuto, marocchino; lo stesso ha avuto le cure del medico del carcere: se la caverà in pochi giorni. Immediata è scattata anche in questo caso la ricostruzione da parte degli agenti in servizio che porterà conseguenze almeno disciplinari dell'aggressore, che gli costeranno 75 giorni di liberazione anticipata.

Indagini e responsabilità penali

Non si conoscono ancora i veri motivi delle due aggressioni, ma non è da escludere che siano legate alla scoperta fatta proprio nella mattinata dagli esperti informatici della Polizia Penitenziaria, questi avevano accertato che erano state manomesse le tv riuscendo a consentire la visione di emittenti televisive vietate ai detenuti. Alcune emittenti non possono essere visualizzate perché hanno servizi di messaggi che scorrono e che più volte sono stati usati per mandare comunicazioni ai detenuti. Tutti i detenuti coinvolti nelle aggressioni ne dovranno rispondere penalmente.

biella.diariodelweb.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

4 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

5 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

6 Serve sangue per la figlia di un collega: coinvolta in un incidente a Cosenza è in coma

7 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

8 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

9 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

10 Perquisizione nel carcere di Rimini: 5 telefonini, 3 grammi di hashish, 2 coltelli rudimentali, una chiavetta USB


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Dimissioni dei comandanti di GOM e NIC? … Cosa sta succedendo al DAP?

4 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

5 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

6 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

7 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

8 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

9 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza

10 Ministro Orlando vigili affinchè il DAP non ritardi anche nell’attuazione del riallineamento