Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Detenuti minorenni senza separazione dai maggiorenni: la denuncia del Garante al Pratello

Polizia Penitenziaria - Detenuti minorenni senza separazione dai maggiorenni: la denuncia del Garante al Pratello


Notizia del 22/07/2016 - BOLOGNA
Letto (1128 volte)
 Stampa questo articolo


Nell'Istituto penale per i minorenni di Bologna "la situazione pare essere sotto controllo, dopo i disordini che si sono verificati circa un mese fa" ma rimane la criticità della "mancata separazione fra minorenni e maggiorenni che, anche per ragioni di ordine strutturale, legate all'organizzazione degli spazi detentivi, condividono ambienti e anche le medesime attività trattamentali".

Questa settimana Desi Bruno, Garante delle persone private della libertà personale della Regione Emilia-Romagna, ha effettuato un sopralluogo all'Istituto penale per i minorenni di Bologna, incontrando il direttore Alfonso Paggiarino e visitando le sezioni detentive e gli spazi dedicati ai laboratori, accompagnata da personale della Polizia Penitenziaria.

"Dopo i disordini che si sono verificati circa un mese fa, legati a una protesta dei ragazzi detenuti che aveva portato all'incendio dei materassi e all'aggressione di personale, la situazione è parsa essere sotto controllo- spiega Bruno-. I sei ragazzi coinvolti nei disordini sono stati trasferiti in altre sedi penitenziarie e, attraverso un interpello straordinario, è intervenuta un'integrazione di organico di sei unità della Polizia Penitenziaria". Inoltre, sottolinea la Garante, "si registra che negli ultimi anni la direzione della struttura ha trovato una felice continuità di mandato mentre sono continui gli avvicendamenti al comando del reparto di Polizia Penitenziaria".

Come riporta la figura di garanzia dell'Assemblea legislativa, "è sotto controllo anche il numero delle presenze": sono 20 i ragazzi detenuti, 19 presenti in istituto e 1 assente temporaneamente. Fra questi ci sono 11 minorenni, 13 condannati in via definitiva, 2 italiani, 3 tossicodipendenti, 2 autori di reati sessuali e 7 persone di fede musulmana. "Continuano a essere ospitati a Bologna anche quei ragazzi che sarebbero destinati all'Istituto penale per i minorenni di Firenze - ricorda -, in ragione della perdurante chiusura temporanea al fine di agevolare la conclusione dei lavori di ristrutturazione".

La Garante ha poi rilevato la criticità relativa alla "mancata separazione fra minorenni e maggiorenni che, anche per ragioni di ordine strutturale, legate all'organizzazione degli spazi detentivi, condividono ambienti e anche le medesime attività trattamentali".
Secondo Bruno "considerato che il trend nazionale relativo alla presenza di detenuti minorenni, in rapporti al numero di maggiorenni nel circuito penale minorile, risulta essere in diminuzione, sarebbe auspicabile una riorganizzazione degli spazi detentivi degli istituti penali minorili, prevedendo spazi adeguati dove collocare i detenuti giovani adulti". Anche perché, prosegue, "come noto, l'esecuzione dei provvedimenti limitativi della libertà personale nel circuito penale minorile è stata estesa anche nei confronti di coloro che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età ma non il venticinquesimo".

bologna2000.com

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Carceri, salta la riforma: primo atto del nuovo Governo

3 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

4 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

9 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Giunge gradito … graditissimo il saluto del Ministro Orlando

6 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

7 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

8 L’elogio funebre di Nicolò Amato a Giuseppe Falcone

9 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane

10 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela