Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Detenuti si facevano selfie nel carcere e li pubblicavano su Facebook: scandalo nel carcere di Verona

Polizia Penitenziaria - Detenuti si facevano selfie nel carcere e li pubblicavano su Facebook: scandalo nel carcere di Verona


Notizia del 17/01/2015 - VERONA
Letto (7404 volte)
 Stampa questo articolo


La Procura apre indagine e per alcuni carcerati dell'Est scatta la sorveglianza stretta. Hanno filmato la vita in cella, scattandosi anche dei selfie e poi hanno pubblicato le immagini su Youtube e sui loro profili Facebook. Ed è così, che la Polizia Penitenziaria s'è resa conto che alcuni cellulari erano entrati in carcere a Montorio.

Mercoledì durante i controlli sono stati trovati altri quattro cellulari nelle sezioni detentive, nell'arco di sei mesi i cellulari rinvenuti sono una ventina, un dato sconcertante. Le voci viaggiano veloci in carcere e la bravata di alcuni detenuti dell'Est ha fatto in fretta il giro dei bracci che dividono le sezioni. Una voce è arrivata anche all'orecchio di un poliziotto che ha deciso di andare in fondo a quella confidenza.

Grazie alla grande professionalità di quell'assistente della polizia Penitenziaria in servizio a Montorio e a un poca di capacità telematica, il poliziotto è arrivato a vedere i video registrati da detenuti con smart nelle celle detentive e postati su Youtube e Facebook. Il poliziotto assieme ai colleghi ha quindi eseguito la perquisizione nelle celle e sono stati ritrovati quattro telefoni cellulari. La sicurezza dell'istituto è gravemente e costantemente a rischio, basti solo pensare che un detenuto può comunicare in tempo reale ad eventuali complici la sua uscita dall'istituto per visita all'ospedale udienza o trasferimento e quindi anche organizzare la sua eventuale fuga. Nei mesi scorsi le poliziotte che lavorano in carcere avevano trovato i cellulari inseriti in vagina a parenti di detenuti. Certo è che un cellulare, in una struttura che non permette, se non autorizzati, contatti con l'esterno, diventa anche uno strumento di potere.

Questa volta è andata bene così. La leggerezza del detenuto che ha postato i video ha consentito di trovare i telefoni, ma se invece che a un delinquente superficiale e bontempone ci si fosse trovati davanti a un delinquente serio, con contatti di peso all'esterno, la situazione sarebbe potuta diventare molto pericolosa. Soprattutto per i poliziotti che lavorano dentro al carcere, perché quei video mettono a repentaglio tutta la sicurezza all'interno della struttura.

Sull'episodio la procura ha aperto un fascicolo, ai detenuti verranno applicate le restrizioni dell'articolo 14 bis, che determina la sorveglianza speciale che comporta le restrizioni strettamente necessarie per il mantenimento dell'ordine e della sicurezza, all'esercizio dei diritti dei detenuti.

L'Arena di Verona

Direttore del carcere di Verona con 500 ore annue di strardinario pagato: ora vieta anche la pausa pranzo

 

Foto dal carcere su profilo Facebook: DAP francese beffato da detenuti

 

"Mi faccio l’ergastolo, ma voglio facebook" La mafia al tempo dell’iPhone

 

Boss detenuto con profilo Facebook, insulta pentiti

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale