Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Detenuti ubriachi, Sappe: sorprendente tentativo di Sbriglia e Pirruccio di minimizzare

Polizia Penitenziaria - Detenuti ubriachi, Sappe: sorprendente tentativo di Sbriglia e Pirruccio di minimizzare


Notizia del 27/01/2015 - PADOVA
Letto (2220 volte)
 Stampa questo articolo


“E’ sorprendente constatare come le articolazioni periferiche dell’Amministrazione penitenziaria del Veneto e di Padova in particolare si siano affrettate a sminuire quel che è accaduto l’altro giorno nel carcere di Padova, con poliziotti aggrediti e feriti e momenti di altissima tensione. Lo fanno, evidentemente, per coprire le loro reponsabilità”.

A dichiararlo è il segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE Donato Capece, che torna su quel che è accaduto nel tardo pomeriggio di giovedì alla struttura detentiva “Due Palazzi”.

“I detenuti erano ubriachi? A metà dicembre avevamo dato notizia del sequestro in alcune celle della Casa di reclusione patavina, da parte della Polizia Penitenziaria,  di alcuni litri di grappa artigianale prodotta da alcuni detenuti. Fatto, questo, che si volle far passare sotto un incomprensibile silenzio istituzionale… Ed invece, rispetto al questo, il Provveditore dell’Amministrazione Penitenziaria del Triveneto, Enrico Sbriglia, e il direttore del carcere, Salvatore Pirruccio, non hanno fatto assolutamente  nulla perché ciò non si verificasse di nuovo, emanando ad esempio precise e chiare disposizioni in materia di sicurezza interna nelle strutture detentive. Non è dunque un caso che a scaldare gli animi dei detenuti, giovedì pomeriggio, pare essere stata anche una abbondante assunzione di questi distillati alcoolici artigianali. O vogliamo parlare della vigilanza dinamica, cioè delle sezioni detentive autogestite dai detenuti, che permette loro di girare liberamente senza fare nulla, vigilanza che Sbriglia e Pirruccio hanno difeso fino ad oggi nonostante i tanti poliziotti aggrediti a Padova e i molti eventi critici accertati in carcere?”.

“Ora, con l’aria che è cambiata al Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, con nuovi vertici più concreti e meno ideologici, probabilmente anche in Veneto ci sarà chi tornerà sui propri passi su questa assurda organizzazione intramurale delle carceri. Ma sminuire quel che è successo a Padova l’altro giorno non è la cosa giusta da fare, a nostro avviso. Lo dovrebbe sapere bene Sbriglia, che nell’ultradecennale carriera sindacale a capo di una associazione di direttori di carcere ha firmato più di una lettera chiedendo trasparenza al Dap e vicinanza alla periferia penitenziaria… Sbriglia e Pirruccio erano a casa, giovedì sera, quando al Due Palazzi di Padova si sono vissuti momenti di alta tensione e pericolo e in prima linea c’erano (come al solito) solamente poliziotti penitenziaria. Non c’è stata nessuna guerra di religione, certo. Ma alcuni detenuti Allah l’hanno invocato: per paura, probabilmente. Ma l’hanno fatto”.

Sappe Informa

Scontri nel carcere di Padova, la versione del DAP sminuisce i fatti: detenuti erano solo ubriachi

 

Vigilanza dinamica come un colabrodo: a Padova sequestrati telefoni, punteruolo e grappa artigianale

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”