Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Detenuto aggredisce Assistente Capo di Polizia Penitenziaria nel carcere di Padova

Polizia Penitenziaria - Detenuto aggredisce Assistente Capo di Polizia Penitenziaria nel carcere di Padova


Notizia del 18/10/2016 - PADOVA
Letto (2227 volte)
 Stampa questo articolo


"Un’aggressione, tanto ingiustificata quanto violenta, è stata commessa da un detenuto straniero del carcere di Padova, già protagonista di altri fatti simili, ai danni di un assistente capo di Polizia Penitenziaria che era di servizio". L'episodio, martedì. La notizia è stata diffusa dal Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria (Sappe), che lancia l’allarme sulla recrudescenza di eventi critici e violenti nelle carceri del Veneto.

RECIDIVO. "Il detenuto straniero che a luglio aveva già aggredito senza ragione due ispettori della casa di reclusione patavina - commenta Giovanni Vona, segretario nazionale Sappe per il Triveneto - ha di nuovo colpito. Il detenuto si è reso ancora responsabile di una aggressione a danno di un assistente capo colpevole di avergli impedito di andare via dalla sezione in modo arbitrario per andare a protestare, a suo dire, per il lavoro non concesso dalle cooperative che gestiscono aziende all'interno del carcere. Domanda, cosa sta aspettando l'amministrazione a trasferire il detenuto ad alte nuova sede. Questa è l’ennesima aggressione che si registra nel carcere di Padova e questo dovrebbe fare seriamente riflettere sulla necessità di adottare opportuni provvedimenti per scongiurare ulteriori fatti violenti contro poliziotti penitenziari”.

CARCERI AD ALTA TENSIONE. “Sono stati momenti di grande tensione e pericolo, gestiti con grande coraggio e professionalità dai poliziotti penitenziari - aggiunge Donato Capece, segretario generale del Sappe - Quanto accaduto nella casa di reclusione di Padova evidenzia come le tensioni e le criticità nel sistema dell’esecuzione della pena in Italia sono costanti. Particolarmente allarmante la situazione è per la Polizia Penitenziaria, che paga pesantemente, in termini di stress e operatività, questi gravi e continui episodi critici. Basti pensare, restando nella realtà penitenziaria del Veneto, che le donne e gli uomini dei reparti di Polizia Penitenziaria in servizio nella Regione hanno fronteggiato nel primo semestre del 2016 ben 142 atti di autolesionismo, hanno salvato la vita a 13 detenuti che hanno tentato il suicidio, sono stati coinvolti in 141 colluttazioni e 47 ferimenti. Le carceri, dunque, sono ad alta tensione anche in Veneto".

padovaoggi.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

6 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Riordino vuol dire mettere ordine

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?